Bagno piccolo ristrutturato: foto del prima e dopo, con nuova doccia walk in

Come rendere il bagno più bello con un nuovo progetto di interior decoration e più funzionale con una migliore disposizione degli elementi, compresa una doccia walk in? Planimetria e foto del "prima e dopo" di una ristrutturazione.

Alma Dainesi
A cura di Alma Dainesi, Monica Mattiacci
Pubblicato il 02/02/2024 Aggiornato il 02/02/2024
bagno ristrutturazione

La necessità di aggiornare l’impianto idrico-sanitario, è stata la motivazione principale per intraprendere la ristrutturazione di un piccolo bagno di 4,30 mq. Tuttavia,  il progetto dello Studio Punto (arch. Lara Piselli e ing. Martina Fiorentini, IG e FB) non si è limitato alla mera necessità tecnica ed ha aperto la strada a un ripensamento dello spazio, contribuendo notevolmente ad aumentare la fruibilità del locale e migliorarne l’estetica. Merito di nuovi rivestimenti e sanitari, della sostituzione della vasca con la doccia walk in e del nuovo layout.

Ristrutturazione bagno: gli interventi da prevedere

La ristrutturazione globale del bagno ne ha interessato tutti gli aspetti, in particolare:

  • la rimozione e la sostituzione dei vecchi rivestimenti
  • la sostituzione delle tubature
  • il rifacimento dell’impianto elettrico (secondo la Norma CEI 64-8)
  • il rinnovo di tutti gli elementi d’arredo, compresi i rivestimenti 

piante ristrutturazione bagno prima e dopo 

Nuovo bagno in rosa e blu

  • ristrutturazione bagno
  • ristrutturazione bagno
  • ristrutturazione bagno
  • ristrutturazione bagno
  • ristrutturazione bagno
  • ristrutturazione bagno

Come era il bagno prima dei lavori

ristrutturazione bagno foto del prima

Il bagno com’era prima della ristrutturazione.

La vasca occupava lo spazio a sinistra dell’ingresso, mentre i sanitari erano immediatamente visibili posizionati di fronte alla porta sul lato corto.

Quali modifiche: planimetria con demolizioni e costruzioni

piante ristrutturazione bagno DEMOLITO - COSTRUITO

Nuovo layout con doccia walk in

Intervenendo sulla pianta, è stato proposto un cambiamento significativo nella disposizione degli elementi, sanitari compresi, e la sostituzione della vasca con la doccia optando per un nuovo modello walk-in, rispondendo a un’esigenza della proprietaria. Questo ha comportato anche l’adattamento dell’impianto idraulico.

ristrutturazione bagno foto del dopo

Il bagno dopo la ristrutturazione

Nel nuovo layout, la parete di fondo che precedentemente era occupata dai sanitari viene invece occupata dalla doccia, con la parete a mosaico blu (di Appiani) che catalizza subito l’attenzione di chi entra nel bagno.

Si possono spostare i sanitari?

Per spostare i sanitari (anzi il wc), spesso, è necessario prevedere un gradino per ottenere la corretta pendenza degli impianti oppure una controparete per il passaggio degli impianti. Nel bagno in questione la controparete è stata costruita su uno dei due lati lunghi, a sinistra rispetto alla porta. Oltre a contenere i nuovi scarichi, fornisce nello stesso tempo una mensola alta circa 1,20 m, utile come piano di appoggio.

La porta scorrevole fa risparmiare spazio

Al fine di massimizzare lo spazio ed eliminare l’ingombro dell’anta in fase di apertura, la porta a battente è stata sostituita da una porta scorrevole interno muro da 70 cm, con conseguente installazione di un apposito controtelaio.

ristrutturazione bagno

 

Progetto di interior del bagno in blu e rosa

Rivestimenti colorati e finiture nere di mobili e accessori collaborano per dar vita a un ambiente raffinato ma nello stesso tempo originale e ricco di personalità.

prospetti ristrutturazione bagno

Prospetti del bagno, dove vedere l’effetto dei rivestimenti

Piastrelle a metà altezza in bagno: quando sono efficaci

Sulle pareti più lunghe sono state posate piastrelle in ceramica rosa cipria dalla finitura opaca (di Appiani), le cui fughe, color bianco, hanno la finalità di dare risalto alla simmetria. Rivestono i muri a metà altezza, una scelta ideale nel caso di bagni lunghi e stretti, perché evita l’effetto “corridoio”. La fascia libera tra il rivestimento e il soffitto, da tinteggiare con tonalità chiare, inoltre, regala luminosità all’ambiente. Per la scelta precisa dell’altezza, conviene fare in modo che il rivestimento inglobi anche la placca per lo scarico del WC. Il pavimento è in gres bianco (sempre di Appiani). Le due tonalità chiare creano un contrasto interessante con il blu delle piastrelle a mosaico che rivestono l’interno della doccia.

Dettagli neri per un tocco grafico a contrasto

Il mobile, in metallo nero, dal design minimal risponde all’esigenza di avere una composizione leggera, considerata anche la planimetria e la disposizione vicina alla porta; risalta sulla parete rosa a cui è appoggiato. Essenziale con struttura metallica nero, tinta di tendenza (Alec nero di Leroy Merlin L 100 x P 48,5 x H 65 cm, disponibile anche in altri colori e largo 120 cm, prezzo 645 euro) lascia comunque lo spazio utile per il passaggioÈ completato con un lavabo da appoggio cilindrico ed è sormontato da uno specchio che riprende la forma circolare creando uno studiato contrasto con il modello squadrato del mobile. L’applique rafforza il gioco di linee nere geometriche e ripete le forme tondeggianti.

ristrutturazione bagno

 

Finiture nere anche per doccia e rubinetti

Le finiture della doccia, della rubinetteria, oltre che della mensola portaoggetti, del termosifone e persino delle placche con i comandi elettrici sono sapientemente abbinate attraverso il fil rouge del nero, generando un effetto di notevole equilibrio e, nello stesso tempo contrasto, all’interno del bagno.

  • Hai un vecchio calorifero? Puoi ridipingerlo e renderlo trendy! Guarda come fare qui.

ristrutturazione bagno

 

Quale tenda per la finestra del bagno?

Il bagno si distingue per la presenza di una spaziosa finestra, che assicura una generosa illuminazione naturale e favorisce il ricambio d’aria (in alternativa sarebbe necessario un sistema di ventilazione meccanica, come stabilito dal Decreto Ministeriale Sanità del 5 luglio 1975). Al fine di preservare la privacy, è stata integrata una discreta tenda a rullo, armonizzata con lo stile dell’arredamento circostante. Di tessuto tecnico, non risente della vicinanza della doccia.

ristrutturazione bagno

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4 / 5, basato su 22 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!