Pavimento decorato per il bagno: 3 proposte con foto e render

Motivi geometrici, tappeti di ceramica, giochi di materiali. Come usare le piastrelle per avere la bellezza ai nostri piedi! Tre progetti d'interior dove il protagonista è il pavimento.

Giovanna Strino
A cura di Giovanna Strino
Pubblicato il 13/01/2023 Aggiornato il 13/01/2023
piastrelle pavimento effetto

Anche un piccolo bagno può diventare speciale sfruttando la grande potenzialità decorativa dei rivestimenti. Sceglierli è un’avventura affascinante, non priva però di qualche rischio. Infatti, estetica a parte, bisogna verificare l’uniformità di materiali e spessori e la compatibilità tra i formati. Un buon orientamento alla scelta è rappresentato dai cataloghi dei produttori. Sfogliandoli, si possono scoprire interessanti proposte correlate da suggerimenti utili. Molte collezioni di piastrelle, per esempio, sono arricchite da pezzi particolari, spesso in più versioni per una scelta diversificata. In questo ampio ventaglio di abbinamenti ad hoc, è facile creare composizioni, anche personalizzate, con la sicurezza di ottenere risultati tecnicamente corretti e di sicuro appeal. Non è poi raro che anche collezioni differenti siano compatibili tra loro, per un mix dei rispettivi elementi ancora più originale. Infine, si può ricorrere a un’opzione easy: creare semplici ma efficaci effetti ornamentali utilizzando un solo tipo di piastrella, perfino se in tinta unita. È sufficiente infatti variare la geometria di posa per avere superfici dinamiche di maggior impatto.

 

3 bagni con pavimenti decorati

  • piastrelle-pavimento-effetto-_Ston-Ker-Antique-Silver-Porcelanosa
  • piastrelle pvimento effetto progetto 1
  • piastrelle pavimento effetto _Marazzi_Crogiolo_Scenario
  • planimetria bagno con pavimento damier
  • piastrelle pavimento effetto _marquinia e listello life iperceramica
  • piastrelle pvimento effetto progetto 3

1. Pavimento con tappeto di cementine 

Sul fondo sobrio e uniforme effetto cemento, lo stacco di un inserto decorativo.  Un patchwork di motivi in nuance, posato come una passatoia dalla porta alla vasca. Posizionato come proiezione della porta anziché al centro del bagno, il pattern decorativo divide idealmente lavabo e vasca dalla zona dei sanitari. Considerando che la porta scorrevole non è a filo rispetto al profilo esterno della parete, per un buon risultato il pavimento del bagno deve iniziare dal profilo interno. Un formato grande come il 60 x 60 cm è indicato anche per stanze mini.

planimetria con pavimento con tappeto di cementine

 

 

piastrelle-pavimento-effetto-_Ston-Ker-Antique-Silver-Porcelanosa

Fanno parte della serie Antique di Porcelanosa (www.porcelanosa.com) in pietra ceramica Ston-Ker® le piastrelle Antique Silver (effetto cementina) e Rodano Silver (fondo effetto pietra), da abbinare senza problemi di posa né di disegno. Misurano 59,6 x 59,6 cm. Prezzo da rivenditore

 

Il battiscopa in bagno 

Non è una consuetudine applicare il battiscopa in bagno, ma la tendenza a rifinire le pareti con materiali diversi dalla ceramica rende opportuno valutare l’aggiunta di questo elemento. Che oggi è disponibile in infinite versioni, con materiali, colori e dimensioni differenti. In alcuni casi è anche personalizzabile.

Battiscopa 60 Acc Satinato progress profiles

Battiscopa 60 di Progress Profiles (www.progressprofiles.com) in pvc, acciaio o alluminio, personalizzabile, con o senza adesivo, misura da H 4 cm a 15 cm.

 

 

2. Pavimento damier contemporaneo

Due diverse geometrie di posa per  la stessa piastrella black&white. In versione contemporanea, il più classico dei giochi ottici crea dinamismo tra le zone del bagno. Le due porzioni differenziate in base al motivo grafico,  formato dalla diversa geometria di posa, si possono raccordare anche con una fascia di piastrelle 10 x 10 cm tinta unita  (bianco o nero) o a colori alterni. Evergreen che non stanca mai, il pavimento a scacchi in bianco e nero viene preferito oggi per piccole porzioni o per fasce perimetrali, piuttosto che per tutta la superficie della stanza. Con la porta a battente, il pavimento del bagno si collega  a quello del corridoio in corrispondenza del profilo esterno del muro. Nell’angolo interno, invece, prende avvio il damier.

 

planimetria bagno con pavimento damier

piastrelle pavimento effetto _Marazzi_Crogiolo_Scenario

Tappeto, collez. Scenario di Marazzi (www.marazzi.it) ripropone il fascino delle maioliche con piastrelle 20 x 20 cm che hanno superficie matt. Prezzo da rivenditore.

 

La boiserie in bagno

Una soluzione per le pareti che ben si sposa con un pavimento classico è la boiserie. Assolve il compito di battiscopa e di finitura décor. Belle e pratiche quelle in ceramica, sagomate e con bugne. Un effetto simile si ottiene con lastre posate nel senso della lunghezza, eventualmente completate in alto con una “matita”, un torello o un profilo metallico.

rivestimento boiserie 3D Ragno_Now

In bianco. con struttura 3D, la lastra della serie Now di Ragno (www.ragno.it) misura  25 x 76 cm.  Prezzo da rivenditore.

3. Pavimento con effetto legno e marmo 

Suggestioni da spa con texture che riproducono ad arte l’aspetto del marmo e del legno, ma si tratta di rivestimenti in gres porcellanato: uniscono il fascino dei materiali originali alla massima praticità d’uso. Il pavimento in gres nero venato è formato da maxi piastrelle rettificate che, a posa ultimata, restituiscono l’effetto di una superficie continua. Un bel risultato per il piccolo bagno rettangolare.  Effetto legno per la doccia a filo pavimento che si raccorda direttamente al rivestimento a terra scelto per la parte restante del bagno. Le due collezioni sono infatti “compatibili”. Le lastre quadrate sono posate con una geometria tradizionale a correre. È sufficiente, infatti, la texture che le caratterizza, con le tipiche venature del marmo, a movimentare il pavimento. In alternativa, per superfici più ampie, si può optare per una posa in diagonale.

piastrelle pavimento effetto progetto 3

 

piastrelle pavimento effetto _marquinia e listello life iperceramica

Sono in gres porcellanato la piastrella rettificata Marquinia 60 x 60 cm e il listello effetto rovere naturale spazzolato, serie Life, da 20 x 120 cm. Prezzi in negozio o sul sito. Tutto di Iperceramica (www.iperceramica.it).

 

Come avere pavimenti belli e di lunga durata

  • Per realizzare con le piastrelle l’effetto di una superficie omogenea è necessario che queste siano rettificate. Significa che il perimetro di ciascuna piastrella è perfettamente squadrato e uniforme, con bordi perpendicolari e angoli retti. Queste caratteristiche permettono di posare gli elementi in successione perfetta, con fughe ridotte al minimo (2 mm per legge) che, riempite  con un prodotto tono su tono o comunque in nuance, risultano poi praticamente impercettibili.
  • Per ottenere un pavimento (come pure un rivestimento a parete) perfetto e di lunga durata, conta anche la posa e non solo la qualità del prodotto. Dall’uso dei collanti idonei all’esecuzione esperta, tutto concorre a una messa in opera “a regola d’arte”. Garanzie in questo senso si ottengono affidandosi a posatori certificati. (Per informazioni: www.assoposa.it).

 

Rivestimenti di tendenza per il bagno

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.2 / 5, basato su 5 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!