Omaggio alla storia del design con la rilettura di una iconica collezione di sanitari

La grande sfida della rilettura contemporanea di una iconica collezione di sanitari di Achille Castiglioni.
Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 09/06/2021 Aggiornato il 09/06/2021
lavabo Linda-X Atelier Collections Ideal Standard

Rendere omaggio alla storia del design, rileggendone i classici per farli rinascere nella contemporaneità può diventare una grande sfida: a maggior ragione se il punto di riferimento è il maestro Achille Castiglioni, in questo caso con la sua iconica collezione di sanitari Linda, disegnata nel 1977. Ai tempi punto di svolta nel settore bagno, premiato anche con un Compasso d’Oro, il gruppo della serie (lavabo su colonna, wc, bidet)  si distingueva per il rigore geometrico – volumi arrotondati sostenuti da spigolosi parallelepipedi – e per i profili dallo spessore elevato, volutamente quasi tagliati al vivo nella massa ceramica. Senza tuttavia dimenticare l’ergonomia, resa ottimale, nonostante la mancanza di qualsiasi effetto di avvolgimento del corpo umano, dallo studio delle proporzioni e dei calibri.

Ideal Standard, l’azienda produttrice della fortunata collezione di sanitari, ha deciso di rendere omaggio alla sua lunga storia e al suo dna, saldato a quello del design made in Italy, con le attuali Atelier Collection, riletture dei progetti dei grandi maestri del passato per portarli nel presente, con uno sguardo rivolto al futuro. Nasce così la nuova Linda-X, a firma di Ludovica+Roberto Palomba: una serie di sanitari – questa volta però dai profili extra-sottili, con inedite finiture e declinata solamente in lavabi e vasca da bagno – nel segno dell’innovazione tecnologica e formale. Grazie infatti alle attuali tecniche produttive si è potuto seguire le orme progettuali del passato sfruttando però meno energia, acqua, smalto, materia prima.

Particolare anche lo studio funzionale, attento alle esigenze abitative attuali: la base di dimensioni ristrette sulla quale poggia il lavabo – una sorta di scalino che arretra il piede – risolve il vincolo di una profondità ridotta del mobile, permettendo un montaggio a sbalzo del sanitario stesso. Una soluzione che punta alla flessibilità, pensando anche alle stanze da bagno piccole.

“Siamo convinti che la base di un design senza tempo si fondi sui valori, piuttosto che sulle tendenze, spiega il progettista Roberto Palomba. E questa è stata una riflessione importante, quando abbiamo disegnato Linda-X. Eterno valore del design significa progettare, oltre la funzione, oggetti e arredi empatici, silenziosi compagni della quotidianità, testimoni e coprotagonisti della ritualità giornaliera di ognuno di noi.”

Foto collezione bagno Linda-X di Ideal Standard

  • La collezione Linda-X (design Ludovica+Roberto Palomba) di Ideal Standard celebra la storica Linda di Achille Castiglioni, da cui però si distingue per i profili sottilissimi seppure ultra-resistenti, ottenuti grazie alla tecnologia brevettata Diamatec®. Oltre ai lavabi in versione sia da appoggio sia sospesa, in cinque dimensioni (da 45 a 75 cm di larghezza) e nelle due finiture bianco lucido e bianco seta, la collezione include una vasca di Ideal Solid® bianco seta (misure L 180 x P 85 cm). Nelle foto alla serie Linda-X sono abbinati i miscelatori Joy (design Ludovica+Roberto Palomba), disponibili in quattro varianti di trattamento superficiale – cromato, silver storm, brushed gold, magnetic grey – e con limitatore di flusso Eco Flow, che riduce il consumo idrico fino a 5 l/min. www.idealstandard.it
  • lavabo appoggio Linda-X Atelier Collections Ideal Standard
  • dettaglio lavabo Linda-X Atelier Collections Ideal Standard
  • lavabo nero Linda-X Atelier Collections Ideal Standard
  • lavabo Linda-X Atelier Collections e serie Joy Ideal Standard
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!