Da accessori bagno a oggetti d’arredo: ecco come un complemento trasforma l’ambiente

Gli accessori bagno sono un elemento necessario, per nulla accessorio in realtà. "Stressati" perché sottoposti ad utilizzo quotidiano in genere da parte di più persone, svolgono funzioni indispensabili e firmano lo stile dell’ambiente. E, coordinati ai complementi, esprimono il gusto personale.

Abbinare funzione e qualità, esigenze personali e stile è possibile grazie all’ampia gamma di accessori bagno di Stilhaus Arredo Bagno, per una stanza del benessere all’insegna del comfort e della contemporaneità

Le novità presentate al Salone del Mobile di Milano spostano il significato dell’accessorio da bagno verso la certezza che si tratti di un oggetto d’arredo a servizio di chi lo sceglie.

KREA: la “costruzione” di un progetto

Nasce da una semplice esigenza: economizzare i fori sui rivestimenti, le funzioni necessarie e gli spazi, ottenendo un vero e proprio oggetto d’arredo, di design e interamente personalizzato. Su un unico attacco si crea l’oggetto desiderato, scegliendo tra nove accessori, tredici decori e tre finiture con cui è possibile ottenere quattromila combinazioni differenti.
Il design di Paolo Galletti e Daniele Maltinti, essenziale e in linea con la declinazione industriale a cui anche l’ambiente bagno aderisce, permette un’originale personalizzazione di quanto occorre, grazie alla somma degli elementi per giungere ad un risultato sostanzialmente unico.
Ogni elemento si allestisce con estrema semplicità e permette nel tempo di modificare o aggiungere delle nuove funzioni. 
Portasapone, dosatore, bicchiere, portasmatphone, portaabiti, portarotolo, portaasciugamani, portasalviette e portascopino sono gli accessori che, come le barrette, le viti e i bulloni del Meccano, generano tanto l’oggetto quanto il suo carattere.

LIZ: magnetismo consapevole

L’ispirazione del designer Massimiliano Settimelli per il progetto LIZ viene dallo sguardo indimenticabile dell’omonima diva hollywoodiana riproducendo, sull’elemento di raccordo, il taglio ad occhio che la contraddistingue. 
Una linea di accessori in ottone a tubo liscio semplice e senza tempo. Per ambienti contemporanei, corredata da ceramiche bianche o vetri satinati; ventidue articoli compongono la collezione che, per le aste, offre anche la possibilità di realizzazione su misura, oltre alla predisposizione per il fissaggio a parete con il sistema ad incollo.

LIZ 1

Liz di Stilhaus

OPERA: infinita circolarità

Nata per coordinarsi con una nota rubinetteria, OPERA, disegnata da Massimiliano Settimelli, ricorda la circolarità e il design delle fedi nuziali. Dal carattere definito e dagli elementi corposi, la collezione si compone di diciotto elementi, in cromo o in oro; si completa con ceramiche bianche a tutto tondo. Propone una simpatica novità: il posizionamento a tovagliolo per le salviette, utilizzando l’elemento caratterizzante della linea proprio come se fosse un porta tovagliolo.

 
Opera di Stilhaus

Opera di Stilhaus

 
HASHI: equilibri misurati

Dal design di Gianluca Paludi nasce HASHI, la linea di accessori con barra tonda in ottone, ispirata al mondo nipponico e alle inconfondibili bacchette utilizzate a tavola. L’effetto moderno e snello dell’intera collezione gioca con la leggerezza dei semplici appoggi. Le finiture a lei riservate sono il cromo, il bianco e il nero opachi.

HASHI

Hashi di Stilhaus

ECO: diffusore musicale a doppia funzione
ECO è un amplificatore di volume per smartphone a cui si unisce la funzione di portaspazzolini o portaspazzole o portatrucco. Da posizionare nella stanza da bagno, sulla scrivania o in cucina, è la soluzione simpatica, pratica e ed economica per diffondere la propria play list nell’ambiente. Design di Gianluca Paludi e modello depositato per la tutelarne l’idea, Eco è un oggetto che si propone non solo come complemento per il proprio arredo, ma anche come idea regalo. Disponibile in bianco, verde, rosso, nero, marrone e grigio.
ECO 1

Eco di Stilhaus

Riflessi e connessioni
Le innovative proposte di Stilhaus prevedono infine anche la possibilità di collegare il proprio smartphone all’impianto bluetooth, per ascoltare la playlist o effettuare telefonate in vivavoce. Con comandi sabbiati sul frontale, retroilluminati come la cornice, è possibile regolare anche l’illuminazione dello specchio.

BLUETOOTH 1