Monica Mattiacci

Dopo il liceo classico e la laurea in Lettere Moderne, mi pensavo destinata a un futuro da professoressa… che francamente non mi entusiasmava.

monica mattiacciMassimo rispetto ovviamente per gli insegnanti, ma in quel periodo avevo voglia di occuparmi di qualcosa di diverso da quello che avevo studiato fino ad allora. Diventare giornalista, lavorare in una redazione era il sogno nel cassetto. Mentre mi dedicavo a terminare la mia tesi di laurea in Storia del Risorgimento, mi contattarono da una piccola casa editrice per un lavoro compilativo di qualche settimana. Il direttore fu molto soddisfatto e così, il giorno dopo la discussione della tesi, senza nemmeno un giorno di vacanza tra la vita da studente e quella da lavoratore, iniziai uno stage in una redazione che si occupava di diverse testate. Oltre a scrivere i miei pezzi, correggevo bozze, visionavo pellicole (allora i giornali si facevano così!) e controllavo le cianografiche, seguendo le riviste per cui lavoravo (Dossier Salute e Professione Genitore) dalla prima riunione di redazione al “visto si stampi”. Fu una grande scuola e imparai moltissimo. Non mi pareva possibile di essere pagata per fare qualcosa che mi piaceva.
Con il mio fidanzato (oggi marito) comprammo casa e dovendola ristrutturare, cercai spunti e suggerimenti su Cose di Casa, all’epoca nuova rivista di arredamento che stava spopolando in edicola e che il mio editore di allora indicava come esempio da seguire, perché pratica, concreta, una vera guida per chi deve progettare, arredare e ristrutturare. Seguire i lavori fu entusiasmante (oltre che snervante), scoprii una vera e propria passione e dimostrai anche una naturale propensione. Su Cose di Casa prediligevo le pagine con foto di interni e testi di spiegazione, che in gergo giornalistico si chiamano “le case”.
Un paio di anni dopo, una sera, rientrando dal lavoro, trovai un messaggio sulla segreteria: il direttore di Cose di Casa mi voleva incontrare per un colloquio. Pensai a uno scherzo di quelle burlone delle mie ex colleghe. Cercai il numero della Casa Editrice Universo ed ebbi modo di verificare che non si trattava affatto di uno scherzo, volevano vedermi.
A quell’epoca avevo ormai acquisito una certa competenza nei settori salute, psicologia, bellezza… e mi occupavo del coordinamento redazionale. Sarebbe stato “normale” passare alle riviste del gruppo che si occupavano di quelle tematiche. Cambiare campo significava rimettersi in gioco, anche se in questo mestiere conta soprattutto saper scrivere, informarsi e verificare le fonti. Accettai la sfida e mi ritrovai presto a scrivere proprio quelle case che tanto mi piacevano, oltre ad articoli su arredamento, progettazione, normativa…
Nel 2013, fu la volta di un’altra grande novità: la testata avrebbe avuto una versione web, un alter ego da realizzare internamente alla casa editrice. Fra i redattori sarei stata io a dover seguire il progetto, con la collaborazione preziosissima e insostituibile della collega art director Silvia Bogliardi, una vera pietra miliare della rivista fin dai primissimi giorni della sua nascita. Dopo alcuni mesi di training e di aggiornamento professionale, la nuova attività di web editor aveva cambiato il mio profilo professionale. Oggi sono responsabile web di Cose di Casa, mi occupo della scelta dei contenuti, della loro programmazione, oltre che della cucina redazionale dei tantissimi pezzi scritti dai collaboratori esterni. Dimenticavo: proprio ora sono a metà della ristrutturazione di una nuova casa, dove mi trasferirò tra qualche mese con figlia, marito e cane. Quindi, in questo momento più che mai, condivido con voi lettori tutte le problematiche spinose che accompagnano, sempre inevitabilmente, tutti i lavori in casa.

Il mio Linkedin

Articoli di Monica Mattiacci
La scala che arreda: una soluzione decorativa acromatica tutta da copiare

La scala che arreda: una soluzione decorativa acromatica tutta da copiare

07/06/2019 Problemi e Soluzioni

Come trasformare un punto "difficile" della casa in una delle sue parti più scenografiche? Seguiamo in cantiere l'architetto Clara Bona, che ci mostra come sia riuscita a valorizzare una scala poco accattivante con la carta da parati.  »

Come valorizzare il corridoio

Come valorizzare il corridoio

03/06/2019 Arredamento

Spunti e suggerimenti per migliorare un ambiente di passaggio che, quando non viene eliminato o ridotto a mero disimpegno, può rivelarsi uno spazio d'effetto o da sfruttare opportunamente per il contenimento.  »

Unire due appartamenti: una casa per una famiglia con 4 figli

Unire due appartamenti: una casa per una famiglia con 4 figli

31/05/2019 Ristrutturare casa

Demolizioni, costruzioni, modifiche agli impianti... : ecco un progetto che, accorpando due diverse abitazioni, ha ottenuto un'unica confortevole casa. Seguici anche nelle prossime settimane, per vedere "step by step" come unire due appartamenti su due livelli differenti e annettervi un terzo con il...  »

Cucina aperta. A vista o schermata parzialmente?

Cucina aperta. A vista o schermata parzialmente?

30/05/2019 Risposte e soluzioni

Ecco due progetti di interior design per lo stesso ambiente, per il quale si pone l'annosa questione: cucina a vista o schermata, anche solo in parte?  »

Cucina di tendenza? Dipende da quanto conta per te la moda

Cucina di tendenza? Dipende da quanto conta per te la moda

29/05/2019 Cucine moderne

Scegliere qualcosa di intramontabile e di neutro, oppure puntare su una cucina di tendenza?   »

80 mq ma sembrano di più: merito “dell’involucro” bianco terra-parete-soffitto

80 mq ma sembrano di più: merito “dell’involucro” bianco terra-parete-soffitto

27/05/2019 Mansarda

Una villetta a schiera di 80 mq su tre livelli, di cui uno sottotetto, è stata ristrutturata ponendo una particolare attenzione all'isolamento termico per il risparmio energetico.  »

Ricavare un altro bagno

Ricavare un altro bagno

22/05/2019 Risposte e soluzioni

Due progetti per uno stesso appartamento: entrambi permettono di ricavare un altro bagno rispetto alla situazione di partenza. Uno aggiunge la cabina armadio, l'altro la seconda camera.  »

Cucina: i vantaggi delle colonne “basse”

Cucina: i vantaggi delle colonne “basse”

21/05/2019 Cucina

Fra le proposte a listino (cioè fra i moduli standard) di alcuni produttori di cucine, è possibile trovare anche le colonne "basse". Che, a metà tra le classiche basi e le armadiature, offrono invece alcuni vantaggi.  »

Tappeti rotondi, quadrati e rettangolari. E anche per esterno

Tappeti rotondi, quadrati e rettangolari. E anche per esterno

20/05/2019 Tappeti

Protezione per il pavimento e valenza estetica: le virtù tradizionali del tappeto si estendono oggi anche agli ambienti esterni, dove donano anche all'outdoor il calore di una casa accogliente.  »

Rinnovare il bagno senza togliere le piastrelle

Rinnovare il bagno senza togliere le piastrelle

17/05/2019 Progetti ristrutturazione

Dare un nuovo look al bagno senza togliere le piastrelle è un'allettante prospettiva per tutti quelli che vogliono escludere un intervento "invasivo". Seguiamo in cantiere l'architetto Clara Bona che ci mostra il restyling di un ambiente un po' anonimo e poco appealing.  »

Pagina 3 di 25