Tavolo in legno: vintage, moderno, tradizionale

Fisso o allungabile, il tavolo in essenza è un pezzo intramontabile, perfetto per ogni tipo di ambiente. Contemporaneo o più classico.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 29/09/2014 Aggiornato il 01/10/2014
Tavolo in legno: vintage, moderno, tradizionale
Bon Ton di Morelato

Due i criteri per scegliere il tavolo da pranzo: lo stile e lo spazio disponibile. Per quanto riguarda il primo punto, se tavolo e sedie dalle finiture o dalle linee in contrasto sortiscono spesso un bell’effetto estetico, va anche detto che l’uniformità di stile è un cliché che funziona sempre e non richiede una particolare perizia nella selezione dei pezzi. In particolare, soprattutto il vintage esige che vi siano più elementi che ripropongano la medesima atmosfera: per esempio una lampada o una poltrona da aggiungere al tavolo. Per il moderno, gli abbinamenti risultano più facili: alla stessa finitura legno (meglio non mescolare le essenze) si possono abbinare i laccati, e si ha anche massima libertà nell’accostamento delle forme (vicino al tavolo squadrato stanno bene le sedie dal profilo morbido, magari in policarbonato, colorate o trasparenti). Ai modelli più classici o tradizionali, di solito è preferibile accostare arredi che presentino le stesse caratteristiche.

Come comporre la zona pranzo?
Per il secondo criterio, quello dello spazio disponibile, si possono stabilire la forma e le dimensioni del tavolo, calcolando per ciascun posto i canonici 60 cm e valutando dove sistemare il mobile contenitore che, in media, ha una profondità di 50 cm. Le sedie sono un jolly: possono essere coordinate, oppure completamente differenti, per dare magari un tocco di colore alla stanza. Se c’è spazio per una madia lunga e stretta, la posizione ottimale è parallela al tavolo, a una distanza di circa 80 cm, per diventare anche un pratico piano d’appoggio. La parete tappezzata è poi un’ottima soluzione per definire la zona, mentre la lampada a sospensione illumina in modo uniforme. Tovaglia, runner o set all’americana, detto anche placemat, sono le proposte per il tavolo rettangolare. Nel living, la credenza può essere integrata in una composizione più articolata, per esempio una parete attrezzata dove si alternano vani aperti e chiusi. Il tavolo va sistemato nelle vicinanze: per lo spazio d’angolo è perfetto un modello tondo che richiede la corrispondente tovaglia – ma sta bene anche una di forma quadrata – mentre strisce e tovagliette sono più difficili da adattare. Lo stesso è consigliabile per i piatti: sono da preferire i tradizionali servizi rotondi o almeno con bordo curvo, accompagnati da bicchieri e caraffa in vetro trasparente, classici ma sempre trendy. E per illuminare? Se si sceglie il lampadario deve essere centrato sopra il piano, a circa 70 cm.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

Tavolo-Bon-Ton-01

Interamente realizzato in legno di frassino, il tavolo Bon Ton di Morelato ha le gambe che ricordano le stecche dei biliardi. La sezione interna del piano è declinabile in diversi colori. www.morelato.it

 

KME_Pillet_tavolo_Co#49C849

Disegnato da Christophe Pillet, il tavolo Copper-Frame di Kme punta su essenzialità, eleganza, finezza del disegno e ricchezza dei dettagli. Le superfici in lastre Kme Plus® “Shiny Ruby” diventano macro-texture ed elementi di design che definiscono il pattern del piano, sorretto da una struttura in barre di rame. www.kme.com

 

Flaye_Detail_Eiche

Si apre e si chiude con una sola mano il tavolo allungabile Flaye di Team7, realizzato con piano e profilo sottostante in legno oppure in pelle colorata. All’interno è inserito il meccanismo integrato ”nonstop”, grazie al quale apertura e chiusura sono facili e silenziose, con estrazione sincronizzata delle allunghe. www.team7.at/it

 

Vuoi vedere altri modelli in legno? Clicca qui.
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!