Libreria mini e piano d’appoggio

Tra sperimentalismo e originalità, una mini libreria serve come elemento d'arredo a doppia funzione, in una nuova insolita versione.

Libreria mini e piano d’appoggio

Nuovi modi di vivere e abitare, nuovi arredi: così anche una libreria si può trasformare in una sorta di console o in un’originale mensola. La reinterpretazione nasce pensando alle nuove tecnologie anche nell’ambiente domestico e alla multimedialità, che cambia il modo di vivere la casa e i suoi arredi. I designer israeliani Yael Mer e Shay Alkalay (Raw Edges) hanno rivisto il concetto di libreria pensando che i libri di narrativa non vengono riletti molto spesso come i testi di divulgazione, e allora perché non usare i volumi come se fossero un piano d’appoggio?

Booken di Lema. xxxxxxxx Misura L130 x P 32 x H 65 cm. Prezzo dal rivenditore. www.lemamobili.com

La novità è di Lema che ha presentato ai Saloni internazionali del mobile di Colonia e Milano una nuova idea di libreria. Booken  tavolino, mensola e libreria. La particolarità dell’oggetto è tutta nei due binari paralleli, sorretti da gambe geometriche su cui poggiano diverse stecche di legno mobili che riprendono la forma classica del segnalibro, i libri insomma si possono appendere e la libreria si trasforma da verticale ad orizzontale. Misura L 130 x P 32 x H 65 cm. Prezzo 475 euro. www.lemamobili.com