Divani antimacchia, per un rivestimento facile da pulire

A garantire la longevità di un divano non c'è soltanto il grado di attenzione con il quale lo "trattiamo". Molto dipende dal rivestimento che si sceglie. E optando per i tessuti trattati antimacchia, basta spesso un colpo di spugna.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 26/09/2015 Aggiornato il 24/08/2016
Divani antimacchia, per un rivestimento facile da pulire
Frida di Doimo Salotti

La scelta del tipo di rivestimento dipende certo dal gusto personale, ma vi sono anche alcuni fattori più tecnici, legati al tipo di tessuto. A tutti può capitare di rovesciare una bevanda, per esempio, ma quando in casa ci sono bambini o animali, è sicuramente preferibile ricorrere, oltre che a soluzioni sfoderabili, facili da “togliere” e da lavare, o anche a speciali tessuti che possono essere più facilmente puliti. Innovativi e sempre più diffusi, ma non ancora così comuni, i rivestimenti tessili antimacchia, cioè principalmente idro e oleorepellente, si presentano con un’estetica di alto livello e garantiscono una manutenzione minima.

Clicca sulle immagini per vederle fullscreen

  • k&g-one-divano-antimacchia
  • steven-doimo-antimacchia-evidenza
  • divani_k&G_antimacchia
  • doimo antimacchia divani1
  • macchie
  • Lavala-divano-antimacchia
  • antimacchia divani
  • doimo antimacchia divani

 

steven-doimo-antimacchia-evidenza

I tessuti antimacchia Frida ed Emi di Doimo Salotti (in foto modello Steven) sono caratterizzati da capacità idro e oleo repellente, grazie a trattamenti derivanti dalle nanotecnologie. Sono anche piacevoli al tatto, traspiranti, anallergici, eleganti. Il trattamento speciale a cui sono sottoposti li rende impermeabili, in modo che i liquidi non penetrino nei tessuti, anche dopo diverse ore. Le sostanze acquose (caffè, bibite, succhi di frutta, vino) e oleose (grassi, olio, ketchup) si possono addirittura togliere con un semplice panno asciutto o carta da cucina. Se la macchia dovesse persistere a causa di una eccessiva pressione, basta strofinare leggermente il tessuto con una spugnetta e detergente neutro, risciacquando con una spugna pulita. Questi tessuti sono sfoderabili e lavabili in lavatrice a 30 gradi (il trattamento resiste fino a 30 lavaggi), ma la maggior parte delle macchie non penetrano gli strati e quindi sono rimovibili senza ricorrere al passaggio in lavatrice. www.doimosalotti.it

Lavala® di Emecia è un nome che suggerisce già le potenzialità del tessuto antimacchia, anch’esso idro e oleo repellente, traspirante, confortevole e lavabile in lavatrice fino a 60 gradi senza stirarlo. Si smacchia con un colpo di spugna, a cui non resistono non solo cibi e bevande ma nemmeno erba e terra. Durevole, non si rovina con lo strofinamento e non produce i fastidiosi ‘pallini’. Per rimuovere la macchia basterà la carta assorbente o la spugna, se è passato del tempo si mette il tessuto in lavatrice e torna come nuovo. Il tessuto è disponibile in ben 30 colori, di  cui, in foto vediamo il bianco. http://emmecia.org/

Lavala® di Emecia è un tessuto antimacchia idro e oleo repellente, traspirante, confortevole e lavabile in lavatrice fino a 60 gradi, e non richiede stiratura. Si smacchia con un colpo di spugna. Durevole, non si rovina con lo strofinamento e non produce i fastidiosi ‘pallini’. Per rimuovere la macchia basterà la carta assorbente o la spugna, se è passato del tempo il tessuto va lavato in lavatrice. È disponibile in ben 30 colori. http://emmecia.org/

I divani antimacchia di K&G, come in foto il divano One, sono rivestiti di un tessuto resistente a usura, liquidi, sostanze oleose, e garantiscono qualità anallergiche e antibatteriche in una vasta gamma di colori (si può richiedere all’azienda di creare un divano su misura). Il tessuto antimacchia, morbido e setoso, piacevole al tatto, è realizzato con i più avanzati principi tecnologici. Anche su questo rivestimento, in caso di macchia, se la sostanza ristagna per poco tempo basterà assorbirla con della carta da cucina senza fare pressione, se invece lo sporco è penetrato si potrà utilizzare una spugna umida o in caso di una vecchia macchia si dovrà lavare il tessuto con un detersivo neutro. www.kegsalotti.com

I divani antimacchia di K&G (in foto modello One) sono rivestiti di un tessuto resistente a usura, liquidi, sostanze oleose, e garantiscono qualità anallergiche e antibatteriche in una vasta gamma di colori (si può richiedere all’azienda di creare un divano su misura). Il tessuto antimacchia, morbido e setoso, piacevole al tatto, è realizzato con i più avanzati principi tecnologici. Anche su questo rivestimento, in caso di macchia, se la sostanza ristagna per poco tempo basterà assorbirla con della carta da cucina senza fare pressione, se invece lo sporco è penetrato si potrà utilizzare una spugna umida o in caso di una vecchia macchia si dovrà lavare il tessuto con un detersivo neutro. www.kegsalotti.com

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!