Scrivanie sit/stand, per cambiare postura e mantenere l’attenzione

Cambiare posizione con frequenza apporta benefici alla salute e consente di tenere alta la concentrazione, anche alla scrivania.
Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 10/04/2020 Aggiornato il 10/04/2020
Scrivanie sit/stand, per cambiare postura e mantenere l’attenzione

Lavorare rimanendo troppo seduti alla scrivania o sempre in piedi può essere dannoso, sia per la salute sia per la concentrazione. E di conseguenza per i risultati. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato infatti che cambiare con frequenza la postura apporta sensibili benefici alla salute, consentendo di mantenere un grado elevato di attenzione anche per lunghi periodi della giornata.

Il progetto delle scrivanie e delle postazioni di lavoro riveste così una notevole importanza, dal punto di vista sia ergonomico sia tecnico. Tra le soluzioni più innovative in questo campo le scrivanie sit/stand, che permettono di stare sia seduti sia in piedi, grazie ad una serie di accorgimenti tecnologici che alzano e abbassano il piano di appoggio a piacere, con possibilità eventualmente di inclinarlo. Una scelta che – anche se non si pensa – incide sullo stile di vita, mantenendolo più attivo e in generale migliore anche quando si devono passare molte ore davanti a un computer. L’alternanza del lavoro in piedi e da seduti riduce drasticamente la sedentarietà: gli esperti incoraggiano un variazione ogni mezz’ora se possibile, al fine di preservare la salute e nel contempo potenziare il benessere. Alzarsi favorisce anche la cooperazione e la condivisione tra persone, riducendo di conseguenza lo stress.

Uno studio durato oltre sei anni di una azienda internazionale, con sede principale in Germania, ha infatti riportato che il 70% dei dipendenti forniti di scrivanie sit/stand hanno percepito un miglioramento personale complessivo. Il numero di giorni di assenza per problemi alla schiena o per una posizione scorretta è diminuito del 60%, mentre il ritorno in termini di prestazioni lavorative è cresciuto di dieci volte rispetto alla cifra investita per queste scrivanie intelligenti.

Linak, azienda internazionale con sede italiana alle porte di Milano da tempo specializzata nella produzione di attuatori lineari elettrici, ha predisposto una serie di piani di lavoro intelligenti del tipo sit/stand. Prodotti modulari, che garantiscono oltre alla regolazione in altezza anche la silenziosità di movimento, la semplicità di installazione, l’affidabilità nel tempo. Comandi logici e software intelligenti permettono la modifica e la personalizzazione dei sistemi, assicurando una ergonomia sempre ottimale. Anche quando magari la scrivania è utilizzata da più persone. Come sempre più spesso accade nelle nostre case, oltre che nei luoghi di lavoro maggiormente smart e all’avanguardia.

linak_scrivania sit_stand

Le scrivanie sit/stand con attuatori Linak permettono di lavorare sia da seduti sia in piedi grazie alla regolazione ottimale e modificabile in altezza del piano. È così possibile cambiare postura con regolarità, proteggendo la salute e mantenendo l’attenzione. Soluzioni PVC free™, le scrivanie sono equipaggiate con sistemi fluidi e silenziosi, testati per durare nel tempo, riducendo al minimo la manutenzione, e con centraline di controllo a tecnologia ZERO™, che riducono fino a 0,1 W il consumo energetico in stand-by. Gli elementi assemblabili a piacere lasciano piena libertà compositiva, così come le tecniche di aggancio semplificate rendono il montaggio semplice e intuitivo. www.linak.it

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!
Tags:linak