Plastica eco al Supersalone, dai tessuti agli arredi

Ricavata da prodotti di riciclo, come le bottiglie in pet e gli scarti industriali, la plastica eco trova nuove applicazioni nel design.
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio
Pubblicato il 08/09/2021 Aggiornato il 08/09/2021

Nel prossimo futuro il mondo dell’arredamento e del design avrà sempre più bisogno di ricorrere a “materie prime seconde”, derivate dal riciclo di prodotti post-consumo e a loro volta riciclabili come la plastica eco. Non si tratta soltanto di una scelta sostenibile dal punto di vista ambientale, bensì anche dettata dalla carenza di risorse ormai incombente: non dimentichiamo che i polimeri tradizionali sono ricavati dal petrolio, una fonte che oltre a essere inquinante in tutto il suo ciclo vitale, è anche destinata ad esaurirsi. Di anno in anno, al Salone del mobile si coglie l’avanzare di questa tendenza green derivata da una maggiore consapevolezza da parte dei produttori, tra sperimentazione e risultati concreti.
Anche al Supersalone 2021, l’attenzione delle aziende è puntata sulla sostenibilità, ormai imprescindibile a livello globale e si traduce in prodotti – come la plastica eco – nei quali design e riciclo, riuso e riduzione degli scarti vanno di pari passo

Dalle bottiglie al tessuto

Reviva (revivatextile.com/it) è un’azienda tessile con sede in Emilia Romagna, a Forlì.  Il prodotto di punta è un tessuto per l’arredamento al 100% realizzato con un procedimento meccanico di trasformazione delle bottiglie in PET conferite con la raccolta differenziata.

Lo Stand di Reviva al Supersalone 2021

Lo Stand di Reviva al Supersalone 2021

Senza l’utilizzo di sostanze chimiche e senza sprechi di acqua, queste diventano plastica eco: polimeri riciclati da cui si ottiene un filato, denominato Newlife tm; il processo di trasformazione è meno inquinante di quello richiesto per la plastica tradizionale: meno fasi di lavorazione, meno energia assorbita, meno emissioni di anidride carbonica

tessuto di Reviva

Tessuto d’arredo di design in plastica eco di Reviva

Al Supersalone – allo stand di Reviva – è possibile farsi un’idea di tutti i passaggi, dalla bottiglia di PET, alla polvere di plastica, al filato e al tessuto finito. Vengono utilizzate esclusivamente bottiglie trasparenti che non interferiscono con la successiva colorazione dei filati impiegando pigmenti atossici. Il tessuto, una volta pronto, alla vista e al tatto non sembra differente da altre stoffe sintetiche e trova molte applicazioni nell’arredamento, soprattutto nelle fodere degli imbottiti; è lavabile e adatto anche per l’outdoor, certificato ignifugo flame-retardant, GRS e Oekotex Classe 1 – Annex 6. 

Lo Stand di Reviva al Supersalone 2021

Lo Stand di Reviva al Supersalone 2021

Reviva ha avviato quindi collaborazioni con numerose aziende del settore, tra le quali anche Cassina. I rivestimenti tessili in plastica eco non hanno nulla da invidiare agli altri neppure nel design, nei colori e nei decori. Il processo produttivo è al 100% made in Italy e si svolge entro un raggio di 90 km, riducendo quindi anche l’inquinamento derivato dai trasporti. Considerato il consumo smodato di bottiglie di PET nel mondo ogni anno, la materia prima per questo filato in plastica eco non dovrebbe mancare per lungo tempo!

Evergreen in plastica eco

Non soltanto nei rivestimenti, anche nelle strutture di mobili e complementi la plastica eco sta acquistando, poco a poco, credibilità nel mondo del design, con sempre maggiore possibilità di contenere i costi di produzione e di conseguenze i prezzi di mercato per l’utente finale. Molte aziende d’arredo che impiegano da sempre polimeri quali policarbonato, polietilene e poliestere per realizzare i loro prodotti hanno iniziato da alcuni anni a introdurre linee sostenibili: gli stessi modelli di design vengono riproposti in plastica eco. È il caso di Pedrali (www.pedrali.it) che sta ottenendo una buona risposta con la versione ecocompatibile in plastica riciclata di sedie iconiche  di design del catalogo quali Remind, Gossip, Babila XL.
Sedie della linea Recycled grey di Pedrali in plastica eco al Supersalone

Sedie Remind e Babila XL di Pedrali in plastica eco al Supersalone

 
La collezione, in continuo arricchimento, si chiama Recycled Grey e risponde alla filosofia sostenibile Think Green, da alcuni anni adottata dall’azienda lombarda. Questi prodotti sono interamente composti di materiali riciclati: al 50% post-consumo (dalle bottiglie di pet agli imballaggi alimentari) e al 50% da scarti industriali plastici, in parte provenienti dalle stesse fabbriche di Pedrali. Il colore grigio opaco che caratterizza i prodotti di questa linea è stato scelto perché, rispetto agli altri colori, mimetizza meglio le imperfezioni derivate dalla trasformazione della plastica eco: queste diventano non un difetto ma un tratto distintivo. Inutile sottolineare che le sedie Recycled Grey sono al 100% riciclabili a fine vita.
Anche Slide (slidedesign.it) ha scelto di dare il proprio contributo alla causa green avviando nuove sperimentazioni con la plastica eco. Nello stand al Supersalone, il tavolino Ambrogio, con la divertente forma di un piccolo maggiordomo che porta un vassoio sulla testa, è proposto anche in versione sostenibile. I modelli colorati (per ora in tre varianti a tinta calde dal viola al rosso) sono composti al 30% da EcoAllene, un materiali second hand che ha fatto da poco il suo ingresso nel settore del design. Deriva al 100% dal riciclo di cartoni del Tetrapack recuperati grazie al canale della raccolta differenzata. La plastica eco derivata da EcoAllene contiene quindi anche una componente metallica.
tavolino Ambrogio di Slide in EcoAllene

Tavolino Ambrogio di Slide in polietilene e EcoAllene

 

Foto prodotti realizzati in plastica riciclata

  • Sedie Remind e Babila XL di Pedrali in plastica eco al Supersalone
  • Lo Stand di Reviva al Supersalone 2021
  • Tessuto d'arredo di design in plastica eco di Reviva
  • Lo Stand di Reviva al Supersalone 2021
  • Tavolino Ambrogio di Slide in polietilene e EcoAllene

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!