Le novità Lema al Salone Internazionale del Mobile 2017

Arredi al loro debutto, nuovissime finiture, ma anche e soprattutto innovazione. Come quella che riguarda l'Air Cleaning System, una tecnologia brevettata che - senza intaccare l’estetica dell'armadio - è in grado di decontaminare ed abbattere in modo significativo batteri e odori.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 04/04/2017 Aggiornato il 06/04/2017
Le novità Lema al Salone Internazionale del Mobile 2017

In occasione del Salone del Mobile 2017, Lema arricchisce la propria proposta per la casa con pezzi dall’eleganza innata, che richiamano nelle forme e nei colori archetipi del design reinterpretati in chiave moderna. Ad accompagnarli i sistemi modulari su misura per la zona giorno e la zona notte, frutto di un profondo know-how tecnico sviluppato in oltre 40 anni di esperienza aziendale e sempre aggiornati e resi attuali.

Il concetto di armadio, in particolare, viene rivoluzionato grazie al nuovo Lema “Air Cleaning System”, una tecnologia brevettata presentata in anteprima mondiale al Salone del Mobile 2017, frutto di una costante ricerca portata avanti dal brand con lo scopo di intercettare le tendenze dell’abitare, anticipando e superando le aspettative della clientela.

Una particolare menzione va agli eleganti tessuti, dalle trame importanti e dalle texture carezzevoli, e ai morbidi pellami, tutti proposti in una raffinata palette cromatica: i grigi e i beige incontrano l’eleganza delle tonalità del blu e dell’azzurro, il carattere del bordeaux e del prugna, la carica sorprendente del giallo.

I legni sono materici, con venature che ne esaltano la naturalità; il rovere termotrattat trasmette un senso di preziosità e calore al primo sguardo, contrapposto alla luminosità del rovere grigio. Finiture bronzate dall’effetto vissuto caratterizzano i metalli: particolari processi di verniciatura fissano il colore in profondità donando ai pezzi una rotondità particolare, caldi e lussuosi dettagli di stile senza mai abbandonare la pulizia formale di Lema.

Clicca per vedere full screen alcune delle novità Lema al Salone del Mobile 2017

  • La poltroncina JIJI di Lema, firmata da Piero Lissoni, è caratterizzata da una linea aggraziata e sinuosa che ne disegna il profilo. Un’essenziale struttura in frassino naturale o tinto rovere termotrattato incornicia la morbida seduta imbottita e lo schienale. Dal sapore artigianale, la versione con schienale in paglia che ne sottolinea il carattere leggero, fresco e lievemente vanitoso. www.lemamobili.com
  • A corredo della bergere LADY JANE di Lema, viene presentato l’omonimo pouf poggiapiedi imbottito con struttura in metallo color bronzo, una proposta dall’anima polivalente, per godere dei momenti più rilassanti. www.lemamobili.com
  • Elegante contenitore a servizio della sala da pranzo, Glance di Lema nella versione madia, una raffinata sincrasi tra la forza del rovere termotrattato e la leggerezza del cristallo, delicatamente uniti dall’alluminio bronzato che ne delinea il perimetro. È completato da raffinati ripiani in vetro e da cassetti portaposate dove riporre i servizi più preziosi. Dettagli luminosi valorizzano gli interni e il loro contenuto. www.lemamobili.com
  • Raffinato e originale, NEIL di Lema  è un divano modulare, che si distingue per la seduta bassa, le forme generose e le linee squadrate di schienale e braccioli. L’intero sistema ruota attorno a una piattaforma atta ad accogliere, in diverse posizioni, lo schienale e i braccioli proposti in due altezze diverse. È nei dettagli che si svela la peculiarità del progetto: dai piedini anni ‘50, all’elegante cucitura che corre lungo il perimetro del divano sottolineandone il disegno. www.lemamobili.com
  • Dalla presenza regale, il letto VICTORIANO di Lema è un modello tessile con struttura in massello. Trae ispirazione dagli stilemi del passato, attualizzati da un disegno contemporaneo. A caratterizzare fortemente il progetto, la testata leggermente curvata ai lati per accogliere dolcemente il materasso, impreziosita inoltre dalla cucitura centrale impunturata.   www.lemamobili.com
  • Pensato per accompagnare il letto, il comodino VIC ripropone anch’esso delle forme classiche rilette in chiave. Con struttura in legno massello, è proposto nelle due varianti, con e senza cassetto, la prima in laccato lucido o opaco, la seconda con piano in marmo a sottile  anno, caratterizzata dal frame perimetrale dell’anta in metallo nero si arricchisce con la nuova preziosa versione in cuoio. www.lemamobili.com
  • Accogliente. Il divanetto a due posti Lennox
di Lema, design Gordon Guillaumier. Al Pad.7/ stand B15/C20
(www.lemamobili.com).
  • Dalla presenza regale, il letto VICTORIANO di Lema è un modello tessile con struttura in massello. Trae ispirazione dagli stilemi del passato, attualizzati da un disegno contemporaneo. A caratterizzare fortemente il progetto, la testata leggermente curvata ai lati per accogliere dolcemente il materasso, impreziosita inoltre dalla cucitura centrale impunturata. www.lemamobili.com
  • Cases di Lema è la nuova madia poliedrica che può essere collocata a parete o a centro stanza. L'alternanza fra pieni e vuoti crea un effetto tridimensionale. La scocca realizzata in rovere termotrattato è sospesa su gambe metalliche color titanio di ispirazione anni Sessanta. Internamente sono presenti quattro elementi contenitori ciascuna con una funzione specifica: credenza, cassettiera, vetrina e mobile bar. Le ante con uno spessore ridotto sono impreziosite dalle cerniere design lasciate a vista e racchiudono ripiani in vetro, cassetti in legno di diverse altezze e vani portabottiglie. Può essere personalizzata al massimo lasciando un modulo vuoto o inserendo un cubo in vetro in cui esporre oggetti preziosi. Il top è in vetro retroverniciato, in marmo o in cuoio. Misura L 243 x H 69 cm. www.lemamobili.com

 

Clicca sulle immagini scattate in diretta da Cose di Casa, allo stand Lema, padiglione 7

Libreria per eccellenza, Selecta è un programma in costante evoluzione che si rinnova al Salone 2017 con i nuovi fondali in laccato lucido che risaltano il disegno della libreria e le nuove griglie con ripiani in spessore ridotto pensate per amplificare i vani di contenimento, creando piacevoli giochi grafici da abbinare alle strutture già esistenti. La nuova finitura Rovere Grigio amplia la proposta estetica di Selecta.

Insieme a Selecta, T030, altro fiore all’occhiello del brand, il sistema a casse di Piero Lissoni, altamente versatile sia per quanto riguarda le composizioni che le finiture e le colorazioni. Oltre a fornire il massimo della libertà progettuale grazie alle innumerevoli varianti possibili, con i raffinati accostamenti materici delle composizioni chiuse Box, assicura l’originalità e la preziosità di una piccola serie limitata. Studiate per facilitare la fase progettuale e logistica, rendere più semplice l’installazione e più contenuti i costi, i contenitori a parete Box si caratterizzano per l’elegante versatilità con giochi di vuoti e pieni grazie alle diverse ante che creano vani chiusi e spazi a giorno da usare in libertà.

Ad arricchire l’estetica del prodotto la nuova anta 60×60 cm con finitura BATIK nata dalla collaborazione con ALPI, leader nella produzione di superfici decorative in legno composto, ispirata alle trame di particolari tessuti asiatici ottenuti tramite una tecnica tradizionale di tintura a riserva dove parti dei filati vengono protette tramite una stretta legatura per non essere tinte, mentre le parti slegate si colorano. La tessitura dei fili trattati crea cosi una texture particolare, caratterizzata dalla creazione dei disegni dall’incrocio di ordito e trama, che richiamano motivi geometrici semplici, e leggermente sfuocati, abbinando tinte dalle tonalità in delicato contrasto.

Le cabine armadio Novenove di Officinadesign Lema e Hangar disegnata da Piero Lissoni – che quest’anno vengono proposti nella nuova finitura in melaminico Canvas – puntano alla creazione di una zona per se stessi, un rifugio sicuro che sposta il suo fulcro dalla pura funzione di contenimento diventando  vera e propria stanza da vivere, grazie anche alla presenza di sedute e complementi che ne arricchiscono l’estetica.

Tra le novità 2017, in fatto di armadi, EMERY di Officinadesign Lema presenta un sottile profilo metallico che incornicia l’anta in vetro retroverniciato acidato. Il risultato è una superficie opaca molto liscia e morbida al tatto che cela con discrezione il contenuto. L’Armadio DANDY di Officinadesign Lema, presentato lo scorso anno, caratterizzata dal frame perimetrale dell’anta in metallo nero, si arricchisce con la nuova preziosa versione in cuoio.

Armadio al Centimetro rinnova costantemente non solo l’estetica esterna ma pone particolare attenzione anche agli interni: per un’offerta sempre più ricca capace di soddisfare anche i gusti più sofisticati, Lema amplia la gamma delle attrezzature, da oggi disponibili in due versioni: quella COMFORT, che come un abito elegante e raffinato, rassicurante negli accostamenti, veste l’armadio con una presenza discreta e di qualità, nel segno della tradizione Lema; e la nuovissima versione TECH, che abbina materiali innovativi con colori delicati e al tempo stesso di forte impatto visivo. La luce interna, calda ed elegante, risalta così le nuove modanature e maniglie in finitura Sand e Bronzo e ne valorizza contemporaneamente il contenuto.

Novità di punta di quest’anno per gli Armadi al Centimetro Lema è il nuovo sistema brevettato “AIR CLEANING SYSTEM”, presentato in esclusiva mondiale, frutto di oltre un anno di ricerca di Officinadesign Lema condotto fianco a fianco con il dipartimento di ingegneria di una fra le più importanti università italiane. Il nuovo sistema, posto alla sommità dell’armadio senza intaccarne l’estetica, è in grado di decontaminare ed abbattere in modo significativo i batteri e gli odori di ciò che ne viene racchiuso al suo interno, dimostrando la particolare attenzione di Lema nei confronti di una problematica quotidiana che riguarda soprattutto coloro che vivono nelle grandi metropoli. Il dispositivo esclusivo Lema, coperto da brevetto Air Control, attraverso la tecnologia PCO di Dust Free (photocatalytic Oxidation – meglio conosciuta come ossidazione fotocatalitica e sviluppata per la sanificazione degli ambienti aerospaziali ), una volta azionato, grazie all’interazione di una nanotecnologia e di una speciale lampada UV, genera una reazione fotochimica che permette di distruggere con un principio attivo naturale le sostanze inquinanti, batteri e muffe, depurando l’interno dell’armadio e abbattendo in misura superiore al 90% i cattivi odori presenti su abiti, scarpe e indumenti riposti.

Una tecnologia certificata dal Ministero della salute come dispositivo medico che rappresenta la rivoluzione del concetto di armadio che da semplice contenitore passivo assume un ruolo attivo nella sanificazione di ciò che vi viene riposto.

Lema
Fiera Rho Pero, Pad. 7 Stand B15-C20

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!