La terrazza diventa living: arredare anche con le piante

Un grande balcone poco sfruttato può diventare un living en plein air dove godere dei profumi e dei colori delle piante. Grazie a un'architettura da giardino e a una studiata composizione del verde, la terrazza, con zona pranzo e relax, può essere un'estensione della casa. Da vivere molti mesi all'anno. Come in questa casa che vi presentiamo.

Lo spazio all’aperto, di qualsiasi dimensione, specie se si tratta di una terrazza, merita sempre di essere valorizzato con un angolo verde. La zona pranzo o relax, abbellita da piante e fiori, crea una piccola oasi dove rigenerarsi. Vediamo le soluzioni adottate in questa casa, dove la terrazza è stata arredata con mobili e sedute ma anche con un attento progetto del verde

Idee da copiare

  • La fioriera in muratura che arreda lo spazio è dimora perfetta per le piante
  • Il verde rigoglioso con le specie giuste per ottenere l’ effetto “campagna”

Scelti per voi

  • Arredare lo spazio outdoor
  • I materiali per l’esterno

terrazzo-limone

Clicca sulle immagini per vederle full screen

Il progetto ha valorizzato una bella risorsa della casa: un ampio spazio esterno, su cui si prospettano molte stanze, tra cui la cucina al centro e il soggiorno che ne permettono un’agevole e più efficace fruizione. Già dotato di caratteristiche favorevoli, prime fra tutte la lunghezza di 18 metri, la larghezza che, benché variabile, non scende mai sotto i 218 cm e la parziale copertura data dal terrazzo gemello del piano superiore, il terrazzo è diventato un’estensione open air della casa, da sfruttare e apprezzare in più occasioni. Per renderlo gradevole e scenografico, ma anche pratico e funzionale, lungo il perimetro di affaccio è stata realizzata una struttura continua di fioriere in muratura per le piante, elemento importante per il comfort e la decorazione dell’outdoor.

pianta-terrazzo

  • Vasi, oggetti decor e persino una piccola fontana applicata a parete arricchiscono l’arredo e contribuiscono all’atmosfera da autentico giardino.
  • Al centro, in corrispondenza della copertura e della cucina, c’è la zona pranzo. In questa porzione, la fioriera in muratura si interrompe.
  • Il salotto en plein air utilizza la parte più ampia, in corrispondenza del living interno. Qui la fioriera è sostituita da una seduta in muratura.

 

terrazzo-divano

Un giardino in città

L’idea che ha permesso di ottenere un risultato di grande effetto è stata quella di sostituire le fioriere sospese e i vasi a terra con una vera e propria architettura per contenere il verde. Questa incornicia lo spazio da sfruttare, lo scherma e lo distanzia dalle ringhiere, creando una zona relax. Una soluzione scenografica che offre anche il vantaggio di essere perenne e di non richiedere manutenzione. E semplifica la cura delle piante.

Il progetto mixa più elementi che, nell’insieme, concorrono a definirne l’atmosfera: in primo luogo i materiali, insoliti per un terrazzo, e poi l’arredamento, curato nei dettagli ma pratico e durevole.

Indispensabili per vivere lo spazio esterno della casa, le schermature solari contribuiscono anche al microclima indoor. Sono talmente efficaci che danno diritto agli sconti fiscali (65%).

I materiali

Effetto legno
Il pavimento è in resistente gres che imita però, per formato e texture degli elementi, un vero e proprio parquet. Anche la posa, con i listelli “a correre” sfalsati, si ispira a quella classica del legno. Mentre la preparazione del sottofondo, a strati, è molto più articolata rispetto a quella di un interno. Sulla soletta del terrazzo sono stati infatti applicati, nell’ordine: un massetto per inglobare gli impianti e livellare il piano; una guaina impermeabilizzante (in telo); un massetto per dare pendenza verso gli scarichi al pavimento (1%); una malta cementizia bicomponente elastica per impermeabilizzare; il rivestimento (tramite incollaggio).

Marmo a spacco
La struttura in muratura è rivestita con tozzetti di marmo Cordillera, colore giallo Palmas. Resi soft al tatto da uno speciale trattamento, negli angoli hanno lavorazione a spacco che rende i giunti – alternati – più gradevoli. Forniti con due altezze, 7 e 10 cm, stabilite in base a quella del muretto e al numero di corsi da realizzare, hanno permesso di creare una composizione dinamica che esalta la superficie irregolare. La seduta e il top della struttura sono rivestiti invece con lastre di travertino, spessore 3 cm, nella cui parte inferiore è stata realizzata una doppia incisione (nel senso della lunghezza) che serve come gocciolatoio.

Invertiamo le soluzioni

Persino in terrazzo si può posare il legno a terra, se è del tipo adatto all’esterno. Mentre il marmo è sostituibile con un più economico gres con texture lapidea.

1. in gres porcellanato per esterni, il rivestimento Gubbio di Iperceramica (www.iperceramica.it) ha effetto pietra e misura 30 x 60,4 cm, sp. 8,2 mm. Al mq costa 9,99 euro.
2. Il listone in legno composito per i pavimenti di terrazzi e giardini si fissa con clip. Di Leroy Merlin (www.leroymerlin.it), misura 15 x 300 cm, sp. 2,1 cm e al mq costa 31 euro.

1. In gres porcellanato per esterni, il rivestimento Gubbio di Iperceramica (www.iperceramica.it) ha effetto pietra e misura 30 x 60,4 cm, sp. 8,2 mm. Al mq costa 9,99 euro. 2. Il listone in legno composito per i pavimenti di terrazzi e giardini si fissa con clip. Di Leroy Merlin (www.leroymerlin.it), misura 15 x 300 cm, sp. 2,1 cm e al mq costa 31 euro.

terrazzo-tavolo

La zona pranzo nel verde

L’arredamento per esterni è sempre più versatile e meno connotato. L’in&out è un requisito di molti mobili di produzione recente, utilizzabili indifferentemente sia dentro sia fuori casa. È il sogno di molti: pranzare sul terrazzo. In questo caso la copertura fornita dal balcone del piano superiore e la protezione offerta dal verde permettono di goderne per lunghi periodi, durante l’anno. L’esigenza quindi di allestire un’area dedicata, pressoché permanente, è stata soddisfatta con tavolo e sedie coordinati in intrecciato sintetico, con effetto simile alla fibra naturale, in un elegante – e poco sporchevole – colore grigio. (Il set è stato acquistato da Ecliss, www.ecliss.it).

I materiali

Fibra sintetica per sedie & Co.
Non ne esiste una sola, ed è presente sul mercato con moltissimi nomi commerciali. Anche la modalità di produzione degli arredi che la utilizzano è varia: alcuni, per esempio, hanno una struttura in ferro, che viene foderata con il “tessuto” sintetico intrecciato. Ciò che accomuna questi mobili è la praticità, la durata e l’assenza di manutenzione. Ma anche il comfort, perché la lavorazione a intreccio conferisce morbidezza alle superfici. A differenza di altri materiali, è poi disponibile in un’ampia varietà di colori.

L’alternativa in legno

Non deve preoccupare la scelta di questo materiale, quando si desidera un arredamento più tradizionale. Trattamenti specifici a base di olio e cera ne garantiscono la resistenza, a inizio oppure a fine stagione.

1. Il set 4 posti  + tavolino
Äpplarö/Hållö di Ikea (www.ikea.com) costa 489,89 euro.
2. Il tavolo ovale allungabile è in acacia naturale. Misura 150/200 x 90 x H 75 cm. Nei negozi Bricocenter costa 199 euro (www.bricocenter.it).

1. Il set 4 posti + tavolino Äpplarö/Hållö di Ikea (www.ikea.com) costa 489,89 euro. 2. Il tavolo ovale allungabile è in acacia naturale. Misura 150/200 x 90 x H 75 cm. Nei negozi Bricocenter costa 199 euro (www.bricocenter.it).

Punti luce funzionali e d’atmosfera

Per rendere lo spazio all’aperto funzionale anche di sera, non può mancare l’illuminazione adeguata. Se non è presente un punto luce a soffitto o a parete, e non se ne può predisporre uno nuovo, la soluzione sono le lampade portatili, ricaricabili, a cui non serve una presa elettrica. Lanterne e complementi da tavolo o da terra creano invece atmosfera.

1. Applique di Philips (www.philips.it) è una lampada adatta all'esterno,
da installare a parete o a soffitto. Costa 59,90 euro.
2. La lanterna SL-12 di Novità Home (www.novitahome.com) è in acciaio cromato e vetro. Costa 68,50 euro.
3. La lanterna SL-12 di Novità Home (www.novitahome.com) è in acciaio cromato e vetro. Costa 68,50 euro.

1. Applique di Philips (www.philips.it) è una lampada adatta all’esterno, da installare a parete o a soffitto. Costa 59,90 euro. 2. La lanterna SL-12 di Novità Home (www.novitahome.com) è in acciaio cromato e vetro. Costa 68,50 euro.
3. In cemento e vetro satinato, Romeo di Karman (www.karmanitalia.it) da terra/tavolo misura L 22 x P 15 x H 32 cm e costa 562 euro.

Un’ingegnosa fioriera in muratura
 
fioriera

pianta-lavori

Progetto e materiali doc

Esteticamente valida, funzionale e perfetta per contenere le piante e arredare il terrazzo, la fioriera è adatta a molti contesti. È infatti costruita con un materiale leggero, che non grava sulla soletta sospesa del balcone, ma resistente, il gasbeton. Fornito in blocchi, è facile da tagliare direttamente in opera e si applica con malta di tipo standard.

I muretti di contenimento sono realizzati con blocchi di gasbeton, spessore 8 cm. La seduta è fatta con tavelle.

I muretti di contenimento sono realizzati con blocchi di gasbeton, spessore 8 cm. La seduta è fatta con tavelle.

L'interno della struttura è rivestito prima con una doppia guaina impermeabilizzante
e antiradice, poi con TnT.

L’interno della struttura è rivestito prima con una doppia guaina impermeabilizzante e antiradice, poi con TnT.

La posa delle finiture: prima il rivestimento della struttura; poi il pavimento. Infine,
lo zoccolino in ceramica.

La posa delle finiture: prima il rivestimento della struttura; poi il pavimento. Infine,
lo zoccolino in ceramica.

I punti luce sono collocati per illuminare in modo omogeneo il terrazzo, anche nel parapetto, di fronte al tavolo.

I punti luce sono collocati per illuminare in modo omogeneo il terrazzo, anche nel parapetto, di fronte al tavolo.

I pozzetti di raccolta dell'acqua di scarico delle fioriere devono essere ispezionabili. Per loro è stata prevista una copertura facilmente rimovibile. All'interno vi sono alloggiati anche
i comandi dell'impianto di irrigazione delle piante.

I pozzetti di raccolta dell’acqua di scarico delle fioriere devono essere ispezionabili. Per loro è stata prevista una copertura facilmente rimovibile. All’interno vi sono alloggiati anche i comandi dell’impianto di irrigazione delle piante.

Lo scarico
A terra, nuove griglie orizzontali sono collegate alle pilette esistenti con tubi nascosti nel pavimento.

Lo scarico
A terra, nuove griglie orizzontali sono collegate alle pilette esistenti con tubi nascosti nel pavimento.

quanto-costa

Il verde che arreda tutto l’anno

Un mix di piante garantisce al terrazzo profumi e colori non solo d’estate. L’esposizione al sole e la parziale copertura fissa hanno orientato la scelta delle varietà migliori: robuste, resistenti, che fioriscono a lungo

1. Camelia japonica
2. Acer japonicum
3. Trachelospermum jasminoides
4. Myrtus communis
5. Pittosporo tobira nanum
6. Azalea japonica
7. Skimmia japonica
8. Pittosporo tobira
9. Osmanthus aquifolium
10. Hydrangea macrophylla
11. Abelia grandiflora
12. Feijoa (Acca sellowiana)
13. Arbutus unedo
14. Nandina domestica
15. Rosa cubana
16. Lavandula officinalis
17. Rosmarino prostrato
18. Punica granatum
19. Salvia officinalis
20. Magnolia campbellii varietà Alba
21. Rosmarino (normale)
22. Cycas
23. Citrus limon (limone)
24. Ocimum basilicum (basilico)

1. Camelia japonica 2. Acer japonicum 3. Trachelospermum jasminoides 4. Myrtus communis 5. Pittosporo tobira nanum 6. Azalea japonica 7. Skimmia japonica 8. Pittosporo tobira 9. Osmanthus aquifolium 10. Hydrangea macrophylla 11. Abelia grandiflora 12. Feijoa (Acca sellowiana) 13. Arbutus unedo 14. Nandina domestica 15. Rosa cubana 16. Lavandula officinalis 17. Rosmarino prostrato 18. Punica granatum 19. Salvia officinalis 20. Magnolia campbellii varietà Alba 21. Rosmarino (normale) 22. Cycas 23. Citrus limon (limone) 24. Ocimum basilicum (basilico)

Progetto del terrazzo: Studio Patetta, arch. Barbara Piccinno e arch. Niccolò Patetta, Milano, studiopatetta.wix.com/studio, Tel. 02/36554145
Progetto del verde: Silvia Resmini, La Libellula, Milano, Tel. 328/2921932
Foto: Cristina Fiorentini