Euroluce e Fuorisalone: l’illuminazione nata dall’innovazione

Tecnologia protagonista per molte nuove lampade presentate nella settimana del Salone del Mobile, che si traduce in un'estetica essenziale e minimalista.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 14/04/2015 Aggiornato il 14/04/2015
Euroluce e Fuorisalone: l’illuminazione nata dall’innovazione
Abat-jour Liza di Slamp

L’appuntamento biennale di Euroluce, interno al Salone del Mobile di Milano, è l’occasione per presentare a pubblico e professionisti tutte le novità del settore e il lavoro di ricerca condotto da aziende e designer nel lasso di tempo passato dall’edizione precedente. Un’opportunità per scoprire, nei padiglioni della fiera di Rho e in showroom e spazi espositivi temporanei in città, tutte le ultime tendenze estetiche e soprattutto le più interessanti innovazioni tecnologiche, da sempre punto di forza degli apparecchi luminosi.

Affacciatisi sulla scena già da qualche anno, ora i LED sono i veri protagonisti, scelti dalla maggior parte dei produttori per le loro qualità: risparmio energetico (poca energia necessaria per accenderli e durata di vita lunghissima), luce fredda (antiscottatura e antisurriscaldamento), dimensioni ridotte. Quelli di ultima generazione, a luce calda e dimmerabili, li rendono ormai la fonte luminosa per eccellenza, capace di rendere prestazionali apparecchi dai corpi sempre più esili, quasi immateriali. Una scelta tecnica che si traduce in risultato estetico: teste sottili come fogli e strutture portanti ridotte al minimo, per apparecchi che offrono prestazioni eccezionali senza essere invadenti. E che per questo rendono friendly, amichevole e gradevole, anche l’alto tasso di ingegnerizzazione nascosta.

All’innovazione delle fonti luminose si accompagna anche quella delle prestazioni aggiunte, risolte con ulteriori componenti tecnologici: sensori per l’accensione e la regolazione del flusso luminoso senza toccare l’apparecchio o semplicemente sfiorandolo, temporizzatori che programmano lo spegnimento per non doversene ricordare… E dato che nelle nostre case si moltiplicano i dispositivi che necessitano di energia, ecco apparire sui corpi delle lampade le prime prese USB per ricaricare telefonini e tablet.

Tanti anche i nuovi materiali, reinterpretazioni contemporanee di materie prime della tradizione – ad esempio gli speciali fogli plastici tagliati e sagomati che moltiplicano l’effetto luminoso dei paralumi delle abat-jour di un tempo – o traslazione funzionale da altri settori produttivi, come i tessuti tecnici autoportanti, i metalli intelligenti, i compositi addirittura antinquinamento per interni.

Clicca sulle immagini per vederle full screen. Più sotto trovi le immagini commentate

1_FOCUS_AP1_CROMO

Focus AP1 di Ideal Lux può essere orientato liberamente nello spazio, per indirizzare con precisione il fascio luminoso, grazie al braccio flessibile rivestito di gomma. Il corpo di metallo è disponibile nei colori bianco, nero opaco o grigio con dettagli cromati. Ø 10 cm, H 28/55 cm. www.ideal-lux.com

 

2_Slamp_Liza-3-Positions-Light

Liza di Slamp (design Elisa Giovannoni) si ispira alle classiche abat-jour di cristallo ma è realizzata con il più contemporaneo Lentiflex®, materiale plastico dalla superficie sfaccettata che cambia aspetto e colore a seconda del punto di osservazione. I tagli verticali di cappello e stelo proiettano su pareti e soffitto giochi di luci e ombre, mentre un LED di cortesia alloggiato nella base può essere acceso anche indipendentemente come discreta fonte luminosa di cortesia. Ø base 35 cm, H 70 cm. www.slamp.it

 

3_Bernotat_Co_Marleen_Sleeuwits-Radiolaria_107

Radiolaria di Bernotat&Co è costruita con un speciale tessuto a struttura tridimensionale solitamente utilizzato come sostegno nascosto di molti arredi. Morbida e autoportante (non necessita di alcun sostegno interno, la forza di gravità assesta la sua forma finale rendendo ogni apparecchio unicamente imperfetto) al buio diventa luminescente ed essendo monomaterica è di semplice riciclo. www.bernotat.eu

 

4_genius-1

Genius di Buzzi & Buzzi è un corpo illuminante a incasso a scomparsa totale, di dimensioni ridottissime ma con una intensità luminosa molto elevata: un solo LED di 10W crea infatti un cono di luce netto e preciso, perfetto per l’architettura d’interni. Inoltre, è l’unico prodotto sul mercato a prevedere la manutenzione della fonte luminosa con accesso frontale, per una semplice rimozione e sostituzione dello stesso LED senza smontare l’incasso. Il corpo è di AirCoral®, materiale ecoattivo, antiinquinante e antibatterico. Ø foro luce 20 mm. www.buzzi-buzzi.it

 

5_FAR-VOLEE-BIANCA

Volée di FontanaArte (design Odo Fioravanti) si accende con un semplice gesto nell’aria della mano, senza bisogno di toccare l’apparecchio. Un sensore a sfioramento sulla testa della lampada consente la regolazione secondo tre livelli di intensità del flusso luminoso, emesso da una scheda LED di ultima generazione, dalla luce morbida. Il corpo di alluminio, disponibile in quattro finiture, è contraddistinto da sofisticati dettagli costruttivi, che trasformano la funzionalità in estetica. E dopo otto ore questa intelligente lampada da tavolo si spegne da sola. www.fontanaarte.com

 

6_innermost_COBRA-Wall_Bedside

Cobra di Innermost è studiata per la precisione luminosa ed è perfetta per un utilizzo a comodino ma anche per dare un accento in più a quadri e fotografie appesi a una parete. Il corpo flessuoso sostiene un petalo di alluminio anodizzato con fonte luminosa a LED e nella base è installata una presa USB per ricaricare smartphone e tablet. Disponibile con finitura bianca e marrone. www.innermost.net

 

7_Spigolo-terra

Spigolo di Nemo (design Studiocharlie) è una sorta di separé virtuale che produce luce direzionale diretta o indiretta grazie alla struttura di alluminio estruso e tubolare con snodi plastici di ABS che permettono di ruotare di 360° le sorgenti LED. Queste ultime, schermate da un diffusore opalino di policarbonato, sono dimmerabili, a luce calda. L 64 x P 44 x H 178 cm www.nemolighting.com

 

8-Eloise-Wohnzimmer

Eloise di Nimbus è una piantana di acciaio (un leggerissimo tubo piegato) con testa a LED che può ruotare di 360° per usarla sia come lampada da lettura sia come luce d’ambiente. Si accende, si spegne e si gradua semplicemente sfiorandola e ha una speciale funzione “going-to-bed” che attenua la luce prima di spegnerla completamente dopo tre minuti, utile per raggiungere il letto e la lampada da comodino prima che cali il buio. www.nimbus-lighting.com

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!