Il colore verde per arredamento e pareti: foto e video con gli abbinamenti giusti. Foto e video

Il verde negli interni ha un ruolo tutt'altro che marginale, come si può vedere nei progetti che vi mostriamo, nei quali questa tinta viene utilizzata per pareti, soffitti, mobili e persino porte. Abbinarlo nel modo giusto richiede però qualche riflessione sulle sue caratteristiche cromatiche. Guarda le nostre gallery e il video.

Monica Mattiacci
A cura di Monica Mattiacci
Pubblicato il 12/10/2023 Aggiornato il 26/02/2024
abbinamenti verdi

Che colore è il verde?

Il verde è posizionato, nello spettro solare, tra il giallo e l’azzurro (uno dei tre colori primari insieme al magenta e al giallo). Colore secondario, fresco e davvero versatile, è attualmente molto utilizzato nei progetti di interior design soprattutto per la finitura di pareti, nicchie o boiserie, ma anche di soffitti oltre che di arredi, complementi e imbottiti.

Da dove deriva la parola verde

 Verde viene dal latino vĭrĭdis, parola che deriva del tema di virere  cioè “esser verde, rigoglioso” (detto delle piante).

Qual è il significato del colore verde? Che sensazioni trasmette?

Il colore è ritenuto capace di influire sullo stato d’animo, può supportare ogni progetto e dare carattere agli ambienti in cui viviamo. Per quanto riguarda il verde – definito da Michel Pastoureau, grande esperto di storia dei colori, “ambiguo e capriccioso” per i giudizi contrastanti che l’hanno riguardato e che si sono avvicendati nel corso dei secoli (da un lato simbolo di natura e speranza, dall’altro associato nel passato a elementi negativi, si pensi al verde arsenico). Oggi è considerato comunemente simbolo di positività, armonia, fortuna, libertà, al punto che si parla anche di “verde speranza”. Simbolo di equilibrio e tranquillitàl’uso del verde negli interni infonde una sensazione di benessere.

Come si ottiene il colore verde?

Forse tutti sin da bambini, disegnando il sole nel cielo e non riuscendo a colorare perfettamente dentro i bordi, abbiamo sperimentato per sbaglio come si ottenga il verde, ovvero mescolando l’azzurro e il giallo. Il verde infatti è un colore secondario che si ottiene unendo i due primari menzionati.

Colore verde, quale RAL  

Se verde è una parola generica, la scala RAL (Deutsches Institut für Gütesicherung und Kennzeichnung, il sistema europeo di corrispondenza di colori che per primo “inventò” una collezione di colori individuati da un numero preciso, ampiamente utilizzato in Europa per la standardizzazione cromatica) identifica le diverse tonalità con un numero specifico. Ad esempio, il RAL 6018 è il classico verde della natura o dell’erba.

sfumature verde

Ogni tonalità ha quindi un unico codice RAL, al fine di garantire la corrispondenza precisa nei progetti di design e nell’industria. Importantissima per esempio se si devono far laccare due mobili nella stessa tonalità, o anche un muro e un mobile o una parete e una porta: si può essere sicuri di avere lo stesso colore proprio grazie all’indicazione del RAL.

verde ral

Verde, quale Pantone 

Anche nel sistema di colori Pantone, non esiste un solo colore “verde” e si utilizzano diversi codici per l’identificazione numerica delle tante varianti (un esempio fra i tanti: il verde Pantone 3415 C). Per determinare la tonalità che si desidera utilizzare in un progetto, bisogna anche in questo caso consultare il catalogo Pantone o utilizzare uno strumento di selezione per trovare la tonalità esatta che meglio si adatta alle esigenze creative specifiche.

pantone tipi di verde

Prove su carta per non sbagliare

Per non sbagliare gli abbinamenti è sempre utile farsi fare una prova su supporto cartaceo e confrontarla con i colori da abbinare, per capire a colpo d’occhio se l’abbinamento è quello desiderato. Bisogna tenere conto sempre, però, che uno stesso RAL può apparire differente a seconda del materiale (uno stesso colore a pavimento e parete infatti sortisce un effetto anche molto differente) e soprattutto in base alla luce (nell’arco della giornata lo stesso colore cambia di intensità e gradazione).

Quali tipi di verde ci sono?

Per definire le tantissime gradazioni e sfumature di questa tinta, ricorriamo comunemente ad altre parole (aggettivi o nomi) da affiancare al termine stesso: diciamo infatti non soltanto verde chiaro o verde scuro, ma anche verde azzurro o ancora verde bandiera, verde bottiglia, verde salvia… La lista è sorprendentemente lunga, menzioniamo qui alcune delle possibili declinazioni del verde.

Verde petrolio

verde petrolio

Verde acqua/Tiffany

Colore Tiffany

Verde pavone

verde pavone

Verde oliva

verde oliva

Verde salvia

verde salvia

Verde turchese 

verde turchese

Verde acido 

verde acido

Verde militare

verde militare

Verde bandiera 

verde bandiera

Verde bottiglia 

verde bottiglia

Verde bosco 

verde bosco

Verde smeraldo

verde smeraldo

COME ABBINARE IL VERDE IN CASA

Quali colori affiancare al verde per creare spazi accoglienti e armoniosi in un’abitazione? Che si scelgano abbinamenti soft o più decisi, il verde può donare agli spazi domestici freschezza e fascino. Optare per il verde, dallo smeraldo al salvia, rappresenta in un certo senso una scelta senza tempo, anche se in questi ultimi anni questo colore sta vivendo un momento di particolare favore nei progetti di interior decoration: dalle pitture ai mobili, dalle piastrelle alle carte da parati sono tantissime le possibilità di inserire tocchi di verde di grande effetto.

Ci sono tipi di verde che vengono attualmente preferiti nell’arredamento? Si può affermare che nella vasta gamma di tonalità non ve ne siano di escluse, anche se indubbiamente alcune sembrano godere di maggiore popolarità, come per esempio il verde salvia, il verde bosco, il verde petrolio (anche nelle sue varianti verde pavone o ottanio).

In ogni caso, un consiglio davvero prezioso è quello di fare sempre delle prove di abbinamento dei colori accostando le tinte scelte possibilmente su carta oppure al computer, ricordando che lo schermo del video falsa un po’ i colori, ma restituisce un effetto d’insieme abbastanza fedele e realistico. 

Il verde sta bene con…

  • il bianco o il crema
  • il beige
  • il marrone
  • il blu
  • il nero
  • altre tonalità di verde

Il verde contrasta bene con…

  • il giallo
  • il rosa 
  • l’arancione
  • l’oro o l’ottone
Guarda il video

IDEE PER ARREDARE CON IL VERDE: IN QUALE PROPORZIONE USARLO?

L’arte di abbinare una tinta ad altri colori richiede creatività e intuizione ma i nostri progetti possono essere un valido aiuto o essere fonte di ispirazione per le combinazioni più audaci ma armoniose. Può sembrare che il verde stia bene praticamente con tutto (leggendo le opzioni sopra considerate), ma i dubbi sugli abbinamenti possono emergere soprattutto quando i colori da affiancare sono più di due.

Inoltre, la difficoltà maggiore sta nel “dosarli”: generalmente un buon bilanciamento può derivare da proporzioni che non dovrebbero superare il 60/65% per il colore principale, 25/30% per quello secondario e massimo il 10% per tocchi a contrasto. Di seguito vi mostriamo alcuni progetti, realizzati da studi di architettura e pubblicati sul nostro sito, che potranno essere una sorta di mini-guida utile a scegliere con maggiore tranquillità lo schema cromatico preferito.

Foto progetti

  • Angolo studio con parete della nicchia verde chiaro
  • Soggiorno con divano e parete verde
  • Disimpegno con parete e pavimento verde
  • Cucina verde con parete con carta da parati scura
  • Cucina bianca con parete verde bandiera
  • Camera da letto con parete verde e struttura letto in legno chiaro
  • Soggiorno con divano verde parete rosa ciclamino

Abbinamenti del verde nei progetti

  • abbinamento verde chiaro verde oliva chiaro marrone beige bianco
  • abbinamento verde scuro rosa pallido arancione chiaro bianco
  • abbinamento verde petrolio rosa ciclamino chiaro bianco beige
  • abbinamento verde salvia bianco grigio giallo chiaro beige scuro
  • abbinamento verde scuro rosa beige bianco
  • abbinamento verde scuro e chiaro giallo ocra marrone verde smeraldo chiaro
  • abbinamento verde acqua biano beige verde ottanio chiaro

 

VERDE A PARETE: LE MIGLIORI IDEE

Maggiore profondità visiva

La cucina, che occupa un locale non propriamente grande, è attrezzata su tre lati. L’intensa tonalità di verde scelta per tinteggiare le due pareti arredate con ripiani e pensili contrasta con il bianco dei mobili e il rovere chiaro del parquet e del top, scelta che dà maggiore profondità visiva alla stanza. Per praticità si è optato per uno smalto all’acqua coprente, che rende impermeabili e lavabili le superfici.

cucina bianca con parete verde bandiera

Progetto: arch. Isabella Franco, Studio 98, Milano – http://www.studio98.it. Foto: Cristina Galliena Bohman, styling Studio Mava. Clicca qui per vedere tutta la casa

 

Verde acqua e verde in nuance più scura: effetto rasserenante

 Nella camera matrimoniale una riposante tonalità di idropittura verde acqua è stata impiegata per tutte le pareti. In questo caso l’omogeneità del colore serve anche a mimetizzare i cambi di profondità dei muri. Per la doppia testiera in cartongesso, profonda circa 15 cm, invece è stata usata una gradazione più scura dello smalto, per far apparire l’ambiente più profondo. Questa struttura offre un lungo piano d’appoggio sul top e integra due piccole nicchie che sostituiscono i comodini

camera da letto con parete verde e struttura letto in legno chiaro

Progetto: PilotArchitetti, arch. Alessia Chiapperino, arch. Paolo Conforti, arch. Paola Di Salvo, S. Donato M.se (Mi), http://www.pilotarchitetti.com. – Foto: Cristina Galliena Bohman. Styling: Laura Mauceri. Clicca qui per vedere tutta la casa.

Su tutte le pareti: un effetto “forte” ma dal valore simbolico 

Negli interni caratterizzati da un gusto eclettico, il verde in diverse declinazioni è protagonista assoluto. La scelta cromatica di materiali e finiture riveste però anche un valore simbolico, perché la casa è progettata secondo criteri di risparmio energetico ed ecocompatibilità. L’edificio è certificato in classe A, con serramenti basso-emissivi, sistema di ventilazione meccanica controllata e riscaldamento a pannelli radianti. La finitura avvolgente verde incornicia gli ambienti del soggiorno e, in tonalità coordinata con lo sfondo, il divano in pelle verde (Housse di Baxter, design Paola Navone).

soggiorno con divano e parete verde

Progetto d’interior: Flussocreativo Design Studio, Brescia, http://www.flussocreativo.it. Progetto architettonico: lp Architects – Foto: Cristina Galliena Bohman Styling: Rosaria Sofia Galli. Clicca qui per vedere tutta la casa.

 

Il divano verde in un soggiorno giocato sull’abbinamento col rosa

Al centro della zona conversazione dell’appartamento, il divano verde bosco, coordinato alla poltroncina di design a dondolo spicca sulla boiserie in colore terra rosato. Il tappeto multicolor a figure geometriche, con effetto tridimensionale, riprende i colori dell’ambiente in una composizione che fa quasi da moodboard. Un altro tocco di “verde naturale” è affidato alla grande pianta nel soggiorno.

Soggiorno con divano verde parete rosa ciclamino

Progetto: Studio Tenca & Associati, arch. Emilio Tenca, Milano, http://www.studiotenca.it – Foto: Riccardo Gasperoni Styling: Irene Baratto. Clicca qui per vedere tutta la casa.

Guatrda il video per abbinare il divano verde

Verde di impatto per i mobili della cucina, l’alzatina e la porta 

Mobili in laccato, piani di lavoro, alzatina e porta sono tutti nello stesso verde, una scelta non così usuale che rende la cucina personalissima. La parete invece è rivestita con una carta da parti in vinilico (modello Rafale di Wall & Decò) che riveste la parete ad arco con uno sfondo scuro ma decorato con un disegno a tinte vivaci. Il contrasto è dato dal bianco delle pareti, dell’arco e del soffitto.

cucina verde con parete con carta da parati scura

Progetto: Bernuzzi Samori Architetti, Pavia, http://www.bernuzzisamori.com. Foto: Studio Roy Styling: Rosaria Galli. Clicca qui per vedere tutta la casa.

 

Verde per “vestire” uno spazio delimitato

Questa soluzione di grande impatto visivo ha due funzioni: fare da schermo al living e contribuire alla definizione del “disimpegno” notte. Sono verdi – ma in porzione contenuta rispetto all’ambiente complessivo – la parete, la porta, il soffitto e il mobile. La libreria su misura divide ma lascia filtrare la luce.

La pittura valorizza le geometrie della struttura muraria e si armonizza perfettamente con il legno rovere chiaro del parquet. La porta filomuro (Walldoor di Bertolotto) permette un effetto di perfetta mimetizzazione dell’infisso sul muro, senza stipiti e cornici.

Progetto: R3 Architetti, Torino, http://www.r3architetti.com – Foto: Marco Popescu. Clicca qui per vedere tutta la casa.

Progetto: R3 Architetti, Torino, http://www.r3architetti.com – Foto: Marco Popescu. Clicca qui per vedere tutta la casa.

 

Verde nella nicchia sfruttata per creare una postazione di lavoro

Una scenografica nicchia nella zona giorno è stata messa in risalto tinteggiando il fondo con una pittura verde (di Sikkens) e trasformandola in angolo per l’home office. Il grigio della sedia da ufficio girevole, della scrivania, della cassettiera e delle mensole (realizzate su disegno) raffredda l’insieme cromatico: trasmette eleganza e compostezza anche grazie a tocchi di nero della lampada da tavolo e degli apparecchi high-tech. 

angolo studio con parete della nicchia verde chiaro

Progetto: arch. Nicoletta Carbotti in collaborazione con arch. Emma Cavigliasso, FattoreQ | fabbrica,  Torino, http://www.fattoreq.com – Foto: Barbara Corsico Styling: Chiara Dal Canto. Clicca qui per vedere tutta la casa.

IL VERDE PER APPARECCHIARE LA TAVOLA

Il verde, con la sua vibrante vitalità, si erge come una scelta affascinante per l’apparecchiatura della tavola. Non solo è un colore associato alla natura e al rinnovamento, ma può anche trasmettere una sensazione di calma e freschezza. Il verde nelle sue tinte più scure o intense, come il verde bosco, come le tonalità usate per il classico scozzese, è perfetto per la tavola invernale e per quella di Natale, mentre tutte le altre naunces, fra cui quelle del verde fluo, verde acido, verde bottiglia… sono ideali soprattutto per la mise en place di primavera o d’estate, anche all’aperto. Al verde si possono abbinare molti altri toni, sia mixando due servizi in tinta unita, sia con più colori, ma anche scegliendo tovaglie o runner  per un gradevole effetto che riprendano le cromie dei servizi di piatti e bicchieri.

Servizi per la tavola di Mario Luca Giusti 

  • Mario Luca Giusti Orsetta Verde
  • Mario Luca Giusti brocca e bicchieri Imperial
  • Mario Luca Gusti_SISTER ROSETTA verde
  • Mario Luca Giusti bicchiere Zeynep
  • Mario Luca Gusti Churchill
  • Mario Luca Giusti piatti Saint Tropez
  • Mario Luca Gusti bicchiere Lente basso
  • Mario Luca Gusti Aquarama
  • Mario Luca Giusti alzatina Ninfee
  • Mario Luca Giusti bicchiere Diamante
  • Mario Luca Giusti brocca Palla
  • Mario Luca Giusti Message in a bottle

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.9 / 5, basato su 20 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!