Dividere una stanza senza muri: 6 idee creative per separare diverse zone funzionali

Qualche volta una parete è di troppo, ma fra un ambiente e l'altro serve un po' di privacy. Come ottenerla? Con una quinta effetto tricot, un pannelllo fonoassorbente, un "mattone" decorativo. E non solo...
Luisa Bellotto
A cura di Luisa Bellotto
Pubblicato il 10/05/2021 Aggiornato il 10/05/2021
Dividere una stanza senza muri: 6 idee creative per separare diverse zone funzionali

Se l’open space è davvero la tendenza imperante ormai da più di due decenni, resta comunque viva l’esigenza di poter dividere due ambiti nello stesso ambiente adibiti a funzioni diverse, a volte poco compatibili.

In alcuni casi il problema di pone quando gli spazi sono piccoli ma non necessariamente, perché non è certo raro il caso in cui anche in quelli grandi si voglia creare una separazione successivamente o anche solo da usare all’occorrenza quando serve: in un soggiorno, per esempio, per ritagliare una zona per lo smartworking o per schermare la cucina o in una camera da dividere per l’arrivo di un altro figlio, oppure per definire uno spazio di ingresso e creare maggiore privacy quando l’entrata è diretta sul living.

  • Sistema Mandala di Paola Lenti (www.paolalenti.it)
  • Pannelli Oddlaug di Ikea (www.ikea.com)
in 100% poliestere
  • In 100% cotone stampato, tessuto coll. Ostara di Villa Nova/Gruppo Romo
(theromogroup.com)
  • Sistema Freedhome di Caccaro
(www.caccaro.com).
  • In gesso ceramico eco friendly e verniciabile,
Sistema Cobogo Vintage di Mg 12 (mg12.it).
  • Sistema Zefiro di Linvisibile Brezza (linvisibile.it) con ante in vetro decorato e opacizzato e telaio in alluminio.

Dividere con una quinta sospesa

Sofisticata nella sua semplicità, leggera, colorata e ideale per far filtrare la luce, è un pezzo di design ad alto impatto decorativo

Sistema Mandala di Paola Lenti

Sistema Mandala di Paola Lenti (www.paolalenti.it)

È formata da anelli rigidi rivestiti in corda Rope (adatta anche per esterni) tinta unita o bicolore, uniti fra loro da corde piatte dello stesso filato, ma in tinta differente.
Come si installa Si fissa a soffitto tramite asole in corda Rope che si montano su una struttura di supporto da progettare ad hoc.
Dove usarla Ovunque si vogliano creare divisioni scenografiche.

  • Per esempio, fra il corridoio e il living.
  • Fra il salotto e la zona pranzo.
  • Per disegnare un passaggio in ambiente openspace.
  • In camera per isolare il vano cabina.
  • È è ideale, per sottolineare il confine fra spazi interni ed esterni.

Le misure Ogni singolo elemento è un progetto taylormade.
La manutenzione Si pulisce con acqua e sapone neutro.
I costi Importanti, circa 1.500 euro più Iva, al metro quadro. Ma si tratta di pezzi unici di un programma che si è aggiudicato la quarta edizione del premio NYCxDesign nella categoria miglior accessorio d’arredamento.

Pannelli divisori fonoassorbenti

Perfetti anche per attenuare la rumorosità, questi screen personalizzati si possono comporre mixando vari pezzi a piacere. Per soluzioni sempre diverse.

Pannelli Oddlaug di Ikea

Pannelli Pannelli Oddlaug di Ikea in 100% poliestere

Una proposta smart e low cost che unisce praticità ed estetica all’insegna della versatilità in quanto a forma, combinazione cromatica e dimensioni. Adatta non solo per creare parziali schermature, ma anche per aumentare il comfort abitativo, riducendo l’inquinamento acustico.

Come si installa Ogni pannello è formato da 15 dischetti in poliestere sagomato (in colori diversi sui due lati) che si “incastrano” l’uno nell’altro. Una volta realizzata la composizione, basta appenderla con appositi anelli e gancetti a un profilo da fissare a soffitto o parete.

Dove usarlo:

  • In salotto, per isolare acusticamente la zona conversazione e ridurre il rumore di fondo della tv.
  • Vicino a una cucina open per smorzare il rumore di patti e stoviglie.
  • Nella camera dei bambini per contenere l’eccessiva energia vitale… o per farli dormire meglio.

Le misure Combinando i 15 dischetti si ottiene un pannello di circa 50 x 100 cm (dello spessore di 1,5 cm). Il consiglio per disporre di un séparé efficace sia visivamente sia per un buon comfort sonoro, è di combinare almeno quattro confezioni.

La manutenzione L’ideale è spazzolare per eliminare la polvere evitando di lavare ad acqua e a secco, candeggiare, mettere nell’asciugatrice e stirare.

I costi Ogni confezione da 15 pezzi (ciascuno Ø 17 cm) costa 25 euro.

Separare ambienti con una tenda d’effetto

Facile e veloce da montare e smontare, in tinta unita o fantasia, filtrante o oscurante: è l’alternativa easy per trasfromare con poche mosse pianta e misure delle stanze.

Ostara di Villa Nova/Gruppo Romo

In 100% cotone stampato, tessuto coll. Ostara di Villa Nova/Gruppo Romo (theromogroup.com)

È un sistema tanto antico quanto efficace (e più che mai attuale) per regalare un po’ di intimità e celare angoli riservati. Con tanti vantaggi, a partire dall’offerta praticamente infinita di tessuti, colori e disegni. In filati e misure differenti, capaci di regalare il giusto mood a ogni ambiente, con il budget desiderato. In più, a seconda della tipologia di tendaggio è possibile variare l’effetto decorativo.

Come si installa Con un bastone in legno o in metallo oppure una riloga da fissare a soffitto se si tratta di modelli drappeggiati; con un binario scorrevole ancorato al plafone se si opta per tende a pannello.

Dove usarla

  • Nel living, per dividere la zona pranzo dal soggiorno o per nascondere la cucina a vista.
  • In bagno o nell’antibagno, per isolare un angolo lavanderia o separare la zona con i sanitari.
  • All’ingresso o in corridoio per schermare il guardaroba.
  • Nella camera dei ragazzi condivisa per offrire a ciascuno il proprio spazio privato.

Le misure Vista la varietà di situazioni, immaginiamo di realizzare una soluzione come questa, in una stanza con un soffitto di circa 290 cm di altezza. ll tessuto è alto 240 cm, quindi si può scegliere se appendere la tenda al soffitto lasciando libera la parte inferiore, oppure sospenderla più in basso, a una certa distanza dal plafone, in modo che la caduta tocchi il pavimento e separi gli ambienti in modo più netto. Così filtra anche più luce dall’alto.

La manutenzione È minima e dipende dal tipo di tessuto.

I costi Sono variabili. Questa fantasia, alta 240 cm, costa 84,50 euro  al metro.

Dividere con l’armadio

Modulare, componibile, capace di adattarsi a ogni spazio, offre una soluzione superfunzionale per Separare e contenere al tempo stesso
Sistema Freedhome di Caccaro

Sistema Freedhome di Caccaro (www.caccaro.com).

Questa proposta fa parte di un programma articolato che interpreta al meglio la necessità di sfruttare ogni centimetro della casa. Perfino il vano porta, formato da un modulo di passaggio ad apertura totale, è organizzato con pratiche mensole a giorno, da personalizzare con diverse finiture.

Come si installa Premesso che richiede una progettazone accurata da parte di un riveditore, si monta in opera.

Dove usarlo

  • Sotto a un soppalco, per esempio, per ricavare un locale indipendente.
  • All’ingresso per definire una zona guardaroba.
  • Per dividere in due la camera dei ragazzi.
  • Fra cucina e soggiorno; in un lungo corridoio.

Le misure Sono disponibili numerosi moduli standard, previsti in altezza, larghezza e profondità differenti. Ma è anche possibile optare per soluzioni su misura.

La manutenzione Non richiede particolari cure se non una pulizia periodica, come un tradizionale armadio.

I costi Variano in base alla composizione, e alla finitura. Il modulo passaggio porta, qui proposto nella misura L 122,5 x P 72,5 x H 226,2 cm, con finitura in lamé bianconeve e maniglia in finitura titanio costa a partire da 2.000 euro + Iva.

 
Divisori in moduli componibili

Originale, di facile installazione e a favore della luminosità, regala quinte da rifinire a piacere: come le pareti per un effetto di maggiore uniformità o in contrasto per sottolineare il passaggio da un ambiente all’altro

Sistema Cobogo Vintage di Mg 12

In gesso ceramico eco friendly e verniciabile, Sistema Cobogo Vintage di Mg 12 (mg12.it).

Alla base del divisorio c’è un blocco in gesso realizzato a mano e composto da una particolare miscela di gesso e additivi che rendono il materiale più resistente all’urto e adatto anche per esterni. È ideale per comporre divisori di tutte le misure.

Come si installa I singoli moduli si appoggiano uno sull’altro e si fissano con collanti per gesso. Tra un modulo e l’altro va inserito un tondino di ferro (Ø 3-5 mm, a seconda dei casi) così da rendere la struttura più solida.
Si consiglia anche di formare alla base uno zoccolino in muratura di circa 15 cm, per proteggere la superficie dagli urti. I moduli si possono ancorare a una parete esistente; o, nel caso di divisori freestanding, a piccoli pilastri realizzati ad hoc (da prevedere in ogni caso sul lato esterno). Una volta installata, la struttura può essere dipinta a piacere, avendo cura, se si utilizza all’esterno, di usare prodotti appositi.

Dove usarla

  • In qualsiasi ambiente, anche in quelli umidi, come bagno e cucina;
  • ovviamente anche outdoor.

Le misure A partire dal singolo modulo, si procede per multipli, calcolando le dimensioni di eventuali pilastri, dello zoccolino e delle fasce di chiusura superiori.
La manutenzione Basta spolverare la superficie con un panno asciutto o con un piumino antipolvere. In caso di urti, per ripristinare la superficie è sufficiente gesso comune per muri.
I costi Il singolo elemento (25 x 25 cm, spessore 5,5 cm), costa 41 euro più Iva.

Parete di pannelli effetto brise-soleil

Per chi desidera uno screen esclusivo e fuori dagli schemi, il sistema di ante a bilico consente di ottenere schermature leggere, maneggevoli e mutevoli

Linvisibile_Brezza_Sistema-Zefiro_Versione-con-Cornice_Finitura-Aluminium-Bronzo-Anodizzata

Sistema Zefiro di Linvisibile Brezza (linvisibile.it) con ante in vetro decorato e opacizzato e telaio in alluminio.

Un progetto insolito e ricercato, articolato in singole ante in grado di ruotare in modo indipendente di 360°. Le ante sono disponibili in legno impiallacciato e naturale, laccato o con mano di fondo da rifinire a piacere. Oppure con finiture preziose come vetro retrolaccato, specchi, pelle metallo ceramica, anche combinabili fra loro.

Come si installa
Ciascun pannello si fissa con appositi perni direttamente a soffitto finito, oppure su un preciso profilo metallico (realizzato su misura) a sua volta ancorato al plafone.

Dove usarlo

  • In ambienti dove sia richiesta luce, o all’occorrenza una chiusura continua.
  • In un living open fra cucina e soggiorno o fra salotto e zona pranzo. Come quinta all’ingresso per celare anche solo in parte il soggiorno.
  • E se in camera da letto c’è anche la vasca, per isolarla all’occorrenza.

Le misure
Le ante sono disponibili in tre larghezze, 300, 400, 500 mm, e in altezza variabile da 1900 a 3500 mm. Il sistema può essere multianta.

La manutenzione
Riguarda soprattutto i pannelli e dipende dal materiale con cui sono realizzate. Per il funzionamento del sistema è prevista una garanzia.

I costi
Il progetto si realizza su disegno e il prezzo si determina su preventivo. Indicativamente un’anta in vetro acidato, L 30 x H 190/210 cm, costa 780 euro + Iva.

Tratto da Cose di Casa cartaceo

 

Progetti per separare ambienti 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.1 / 5, basato su 10 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!