Idee salvaspazio: 5 progetti casa con foto e planimetrie

Cinque idee salvaspazio sviluppate dai progettisti per sfruttare il più possibile la superficie disponibile e incrementare la funzionalità degli appartamenti.
Floriana Morrone
A cura di Floriana Morrone
Pubblicato il 18/10/2021 Aggiornato il 18/10/2021
Idee salvaspazio: 5 progetti casa con foto e planimetrie

Quando le metrature di un appartamento sono ridotte o quando, per esempio, le pareti hanno un andamento irregolare in pianta, è possibile pensare a soluzioni salvaspazio, idee in grado di trasformare in risorsa una eventuale discontinuità e di offrire – anche in superfici ‘compresse’ – tutta la funzionalità di cui si ha bisogno.
Nella composizione degli spazi di un open space, ad esempio, si può ottimizzare l’uso della metratura affiancando la testata del letto a un piano di appoggio, come si vedrà nel primo progetto, oppure – trovandosi di fronte a un camino in disuso o a una rientranza strutturale, trasformarli in nuovi spazi di appoggio o di contenimento. Vediamo cinque esempi.

1. Testata del letto e piano di appoggio

In un monolocale distribuito su 45 metri quadrati è indispensabile trovare soluzioni salvaspazio in grado di coniugare funzionalità ed equilibrio stilistico. In questo caso la zona giorno e la zona notte sono integrate fra loro, tanto che la testata del letto è diventata filtro fra le due aree: da una parte – dove prosegue il letto – c’è la ‘camera da letto‘ e dall’altra il soggiorno con area pranzo, con il tavolo che poggia proprio al limitare del letto. In questo modo, affiancando più funzioni, si guadagnano centimetri preziosi

La pianta del monolocale di 45 mq

Nella pianta del monolocale di 45 metri quadrati, al centro è visibile il volume letto-spalliera-tavolo da pranzo.

Dettaglio della testata del letto

Nella testata del letto, che fa da filtro fra zona giorno e zona notte, oltre che da elemento contenitore, è visibile il dettaglio di un vano a giorno effetto nicchia.

Guarda tutto il progetto dello Studio Manna, foto di Cristina Fiorentini

 

2. Su 45 mq anche una nicchia diventa una risorsa

Ed ecco un caso in cui la discontinuità della struttura si trasforma in un’idea per aggiungere spazio utile in camera da letto: in questo caso – ci si trova in un appartamento distribuito su 45 metri quadrati – una nicchia nella stanza che corrisponde a una rientranza legata all’adiacente bagno, è stata sfruttata per aggiungere alla camera una toilette, un angolo di bellezza. È stato sufficiente inserire un ripiano per far diventare la nicchia un’utile risorsa.

Angolo di bellezza in camera

Nella pianta dell’appartamento, nella camera da letto, in alto, una nicchia adiacente al bagno è stata sfruttata come angolo bellezza.

Tramite il semplice inserimento di un piano di appoggio, la nicchia presente in camera da letto è diventata un comodo angolo-toilette.

Tramite il semplice inserimento di un piano di appoggio, la nicchia presente in camera da letto è diventata un comodo angolo-toilette.

Guarda tutto il progetto, interior design di Salvina Bosco, foto di Cristina Fiorentini, styling di Laura Mauceri

 

3. Un ex camino diventa libreria

Racconta la storia di questo appartamento ma non è più utilizzabile (per normativa legata alle emissioni in città): il camino presente nella zona giorno ha dunque cambiato funzione, pur mantenendo inalterate le sue caratteristiche e il suo fascino. Anziché demolirlo si è deciso di conservare la cavità del camino e di trasformarlo in una libreria e in un piano di appoggio. Un’idea che abbina la volontà di raccontare la storia dell’edificio e di garantire funzionalità agli interni.

Nella pianta dell’appartamento, sulla sinistra, all’interno della zona giorno la cavità una volta occupata dal camino è oggi utilizzata come spazio contenitore

Nella pianta dell’appartamento, sulla sinistra, all’interno della zona giorno la cavità una volta occupata dal camino è oggi utilizzata come spazio contenitore

Dettaglio della zona giorno di questo appartamento, dove le travi a vista e il camino raccontano la storia dell’edificio; proprio per questo la struttura è stata mantenuta e il camino è diventato ora libreria e piano di appoggio.

Dettaglio della zona giorno di questo appartamento, dove le travi a vista e il camino raccontano la storia dell’edificio; proprio per questo la struttura è stata mantenuta e il camino è diventato ora libreria e piano di appoggio.

Guarda tutto il progetto dell’architetto Isabella Franco, foto di Cristina Galliena Bohman, styling di Laura Mauceri

 

4. Cabina armadio alle spalle del letto per guadagnare spazio

La camera da letto di questo appartamento distribuito su 44 metri quadrati non aveva pareti libere abbastanza ampie da ospitare un armadio di dimensioni sufficienti; per questo l’idea salvaspazio è stata quella di costruire una parete ai cui lati sono state installate ante che scorrono all’interno e che nascondono la nuova cabina armadio. In questo modo la camera può offrire percorsi di passaggio confortevoli e anche ospitare un guardaroba che sfrutta anche l’altezza, con un vano contenitore leggermente aggettante sulla camera, che aumenta la profondità utilizzabile. 

La pianta dell’appartamento; in centro, verso l’alto, la camera da letto. Alle spalle del letto, la cabina armadio

La pianta dell’appartamento; in centro, verso l’alto, la camera da letto. Alle spalle del letto, la cabina armadio

Un dettaglio sulla camera da letto: le due porte laterali scorrono e permettono di accedere alla cabina armadio; una composizione degli spazi che ha permesso di sfruttare al massimo la metratura disponibile.

Un dettaglio sulla camera da letto: le due porte laterali scorrono e permettono di accedere alla cabina armadio; una composizione degli spazi che ha permesso di sfruttare al massimo la metratura disponibile.

Guarda tutto il progetto dello Studio di Architettura Zerbini-Villani, foto di Cristina Galliena e Guelfa Rugarli

 

5. Sottoscala-contenitore

Lo spazio sotto la scala che porta al soppalco o al secondo livello di un’abitazione può diventare un volume preziosissimo, soprattutto se organizzato al centimetro grazie alla realizzazione di arredi su misura, come in questo caso. Lo spazio sotto la scala che porta al sottotetto, infatti, è stato sfruttato attraverso l’inserimento di un mobile contenitore composto da moduli estraibili, con altezze digradanti e che seguono l’andamento dei gradini. La scala, poi, prosegue ad angolo retto e si sovrappone alle colonne della parete attrezzata.

Nella pianta dell’appartamento è visibile in prossimità della scala la soluzione su misura per sfruttarne lo spazio sottostante.

Nella pianta dell’appartamento è visibile in prossimità della scala la soluzione su misura per sfruttarne lo spazio sottostante.

La vista generale del soggiorno mostra la scala e i moduli contenitori chiusi, la cui scansione segue quella dei gradini, a due a due.

La vista generale del soggiorno mostra la scala e i moduli contenitori chiusi, la cui scansione segue quella dei gradini, a due a due.

Sotto la scala in lamina d’acciaio, sagomata e rivestita con lo stesso parquet scelto per i pavimenti, è inserito a misura un elemento contenitore su ruote che sfrutta il sottoscala della prima rampa.

Sotto la scala in lamina d’acciaio, sagomata e rivestita con lo stesso parquet scelto per i pavimenti, è inserito a misura un elemento contenitore su ruote che sfrutta il sottoscala della prima rampa.

Guarda tutto il progetto, con direzione lavori, strutture e arredamento dell’ingegnere Giovanni Valenti; interior designer Roberta Odello, foto di Cristina Fiorentini

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!