Cabine armadio, soluzione trendy

Non serve tanto spazio per avere una cabina armadio, a differenza di quanto si possa credere. In realtà, bastano anche 2 mq o poco più.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 03/06/2013 Aggiornato il 03/06/2013
Cabine armadio, soluzione trendy

Le più tradizionali hanno pareti in muratura (o in cartongesso), ma esistono anche telai autoportanti che, non avendo fianchi intermedi permettono di sfruttare completamente i vani. Le attrezzature possono essere montate su boiserie tramite cremagliere, oppure su montanti in alluminio. Per la biancheria sono da preferire cassettiere ai vani a giorno, poiché assicurano maggiore protezione dalla polvere. Soluzioni su misura “vestono” al meglio spazi di forme differenti, anche molto mini. Per avere a disposizione una “stanza nella stanza” riservata solo al guardaroba.

Punto di partenza. Che forma ha la camera?

Se si ha un ambiente separato dalla camera destinato al guardaroba il problema non si pone: in questo caso è consigliabile attrezzare tre lati, così da avere la possibilità di sistemare agevolmente gli indumenti di una coppia. Diversamente bisogna considerare la pianta della camera. Se ha forma quadrata, si può optare per un guardaroba triangolare, disponendo i moduli sui lati corti. Se la stanza è rettangolare, conviene optare per un guardaroba in linea, che occupi il lato corto, in modo da riproporzionare anche l’effetto d’insieme. Se le pareti presentano irregolarità, di norma non ci sono problemi a trovare soluzioni, così come è possibile adattare i moduli sia in altezza che in larghezza, e si riesce a chiudere senza difficoltà qualsiasi tipo di area grazie alle fasce di tamponamento che compensano lo spazio in orizzontale e in verticale.

Su tre lati. Calcolando una profondità indicativa dell’attrezzatura di 55-60 cm e 120 cm per muoversi agevolmente in due mantenendo gli spazi ben divisi, la cabina deve avere come minimo i tre lati lunghi 240 cm.

Su tre lati. Calcolando una profondità indicativa dell’attrezzatura di 55-60 cm e 120 cm per muoversi agevolmente in due mantenendo gli spazi ben divisi, la cabina deve avere come minimo i tre lati lunghi 240 cm.

Ad angolo. Il minimo indispensabile, per moduli adeguatamente capienti e con tutto quel che serve è un triangolo con i lati da allestire lunghi 215 cm. Si ricava in questo modo anche lo spazio per l’apertura sulla parete libera.

Ad angolo. Il minimo indispensabile, per moduli adeguatamente capienti e con tutto quel che serve è un triangolo con i lati da allestire lunghi 215 cm. Si ricava in questo modo anche lo spazio per l’apertura sulla parete libera.

In linea. Servono almeno 350 cm di sviluppo lineare per un’organizzazione funzionale del guardaroba. Non sono comunque tanti, ma diventa indispensabile sfruttare completamente l’altezza.

In linea. Servono almeno 350 cm di sviluppo lineare per un’organizzazione funzionale del guardaroba. Non sono comunque tanti, ma diventa indispensabile sfruttare completamente l’altezza.

Apri e chiudi: i sistemi che funzionano

Le porte scorrevoli sono le più diffuse, non solo per la resa estetica, ma anche per il vantaggio di non richiedere spazio davanti per l’apertura. Si possono realizzare su misura, raggiungendo anche dimensioni di L 175 x H 320 cm. Si ancorano alla parete o al telaio della struttura e scorrono interno muro (in questo caso bisogna prevedere l’installazione di un controtelaio) o all’esterno, su binari singoli, doppi o tripli. Si trovano anche in versione complanare: le ante si estraggono e scorrono in sovrapposizione. Per tutti i modelli, è importante verificare che a fine corsa l’anta rallenti senza sbattere. Un’alternativa valida è rappresentata dalle chiusure a libro (dette anche “a pacchetto”), costituite da pannelli che si ripiegano uno sull’altro ai lati del vano. Le ante si spostano sempre lungo i binari, ma richiedono spazio davanti per l’apertura, e i pannelli sono agganciati alla struttura del guardaroba. Le ante a battente, infine, sono la scelta più tradizionale, particolarmente indicata nelle cabine angolari. Si fissano ad appositi telai che costituiscono l’involucro della cabina e di norma hanno una larghezza massima di 70/75 cm. Qualunque sia il tipo di porta scelta, è comunque opportuno che sia dotata di guarnizioni antipolvere, meglio se sostituibili nel tempo perché è inevitabile che risentano dell’usura.

A quale altezza fissare gli appendiabiti e come disporre gli accessori

Le misure variano a seconda dell’indumento: per cappotti e abiti lunghi il vano deve essere alto almeno 130-150 cm; 100-120 cm sono richiesti per giacche e giacconi; per pantaloni e gonne sono sufficienti 90 cm. Per individuare gli accessori che si useranno di più, occorre avere presente il proprio guardaroba e procedere a una suddivisione delle funzioni. Non possono mancare profumatori o gessetti profumati; contenitori e scatole per mantenere in ordine e al riparo dalla polvere gli indumenti più delicati.

Le domande da fare al rivenditore

Informarsi subito sulla possibilità di integrare la composizione nel tempo, modificando o aggiungendo attrezzature. È un vantaggio se anche i telai delle ante scorrevoli – normalmente in alluminio – sono progettati in modo da consentire in futuro la sostituzione dei pannelli più esterni (a specchio o in altro materiale) in modo da avere la possibilità di cambiare l’estetica dell’armadio. Per quanto riguarda i materiali, ricordare che è obbligatoria la scheda prodotto che informa sul tipo di legno, sulla ferramenta e la manutenzione. Un altro tema importante sono le finiture: perché duri integra nel tempo una laccatura deve essere accurata, preceduta da numerosi passaggi di vernici isolanti di fondo. Per verificare in anticipo la propria scelta, ora c’è la possibilità di progettare al computer la cabina. Alcune aziende mettono a disposizione sul loro sito sistemi per eseguire in modo autonomo la configurazione e richiedere direttamente il preventivo. Una volta deciso l’acquisto, partendo dal disegno, un programma trasmette in automatico l’ordine alla produzione in modo da avere tutti gli elementi dotati di misure e caratteristiche personalizzate.

  • Anta Magica di Doimo Cityline è dotata di anta su misura in larghezza e in altezza, di cui è anche possibile definire l’angolo di inclinazione: qualsiasi porzione della stanza si trasforma in una funzionale cabina armadio. L’interno può essere attrezzato con il sistema a cremagliera verticale o a montanti, a terra o sospeso. Proposta in diverse finiture nobilitate, laccate o in vetro, a pannello oppure a telaio, è configurabile con differenti elementi. Uno da L 95 x P 10 x H 260 cm, completa di binario: prezzo 1.370 euro. www.doimocityline.com
  • Dressing Room di Caccaro ha struttura autoportante, quindi può stare anche a centro stanza. Lo schienale con spessore di 1,8 cm dà il giusto sostegno, mentre i montanti in metallo (misura: 1,5 x 6 cm), altezza al centimetro razionalizzano lo spazio. Numerose le finiture su cui giocare, anche in contrasto. La cabina è disponibile con moduli di differenti dimensioni: larghezze 73,1/98,3/123,5/148,7 cm; profondità 50,4 cm; altezza al centimetro fino a 290 cm. Un elemento nella versione base: esclusa Iva, prezzo 327 euro. www.caccaro.com
  • È in laccato bianco la cabina armadio di La Falegnami disponibile in differenti finiture. I pannelli della boiserie sono in tamburato con telaio in legno massello di abete ottenuto da processi produttivi a basso impatto ambientale. Lo stesso materiale è usato per i ripiani (spessi 32 mm) e il top della cassettiera, mentre le sponde dei cassetti sono in multistrato. Il tamburato è privilegiato per pannelli di grandi dimensioni, parti in movimento, strutture di supporto, che se realizzate in multistrato risulterebbero troppo pesanti.Viene rinforzato da telai in massello. Un modulo è costituito da un ripiano laccato, un tubo cromo, un cassetto alto, tre vassoi estraibili (con portacravatte e portapantaloni) a specchio. Nella misura L 90 x P 53,5 massima x H 266,5: prezzo 1.510 euro. www.falegnami.it
  • Ha configurazione “open” angolare Guardaroba 16.32 di Flou, dotato di ripiani luce, aste appendiabiti, cassettiere con diversi divisori interni, contenitori in cuoio rigenerato. All’interno della cabina l’illuminazione deve essere omogenea: servono quindi più punti luce, meglio se diversificati. Si usano lampadine a led, a bassa tensione, senza fili a vista (che vengono inseriti dietro gli schienali nel caso delle boiserie oppure tra reggipiani e cremagliere). Comodissimi anche i led con sensore di accensione alimentati da batterie. Va inoltre prevista una buona illuminazione a soffitto con faretti orientabili. Un modulo con ripiano illuminato, asta appendiabiti, ripiano con cassetto e divisori interni per cravatte e cinture, elemento a un cassetto che misura L 98 x P 63 x H 259 cm: prezzo 1.400 euro. www.flou.it
  • La cabina armadio Millimetrica di MisuraEmme è completata da una vastissima gamma di accessori e complementi. Al rovere mélange della struttura del guardaroba è abbinato il vetro (temperato o stratificato per aumentare il livello di sicurezza) antracite riflettente, usato sia per gli schienali sia per i frontali dei cassetti. Questi hanno guide in acciaio a scomparsa con rientro automatico e chiusure ammortizzate. Un modulo composto da 2 spalle, una base, 2 ripiani, 2 tubi e lo schienale in vetro antracite riflettente misura L 99,8 x P 52,8 x H 258,2 cm: prezzo 1.340 euro. www.misuraemme.it
  • È formata da elementi personalizzabili in melaminico (disponibili anche in laccato opaco) Varius di Presotto, la cabina armadio con porta in vetro satinato con traverso alluminio. Un modulo che misura L 76,5 cm x H 256,1 cm comprensivo di 2 cremagliere per il fissaggio a muro e dei ripiani, con 2 ripiani lineari e 2 tubi, Iva esclusa: prezzo 550 euro. www.presottoindustriemobili.com
  • Disponibile con struttura in alluminio naturale, brown, nero e titanio, il guardaroba Zenit di Rimadesio è composto da moduli in in melaminico wengé e bianco oppure in vetro laccato. Ogni elemento è posizionabile a piacere, nella quantità necessaria e all’altezza più comoda. Il fulcro del programma è, infatti, l’esclusivo sistema di aggancio degli elementi e un montante in alluminio libero da fori o agganci prefissati. Uno, formato da una cassettiera con due cassetti, tre ripiani e un’asta portabiti in alluminio brown e vetro grigio trasparente, con cassettiera sospese in vetro laccato opaco caffè, misura L 100 x P 50 x H 280 cm:  esclusa Iva, prezzo 2.406 euro. www.rimadesio.it
  • Per ridurre al massimo gli ingombri, la cabina armadio Pavilion Libro e Continuum Closet di TRE-Più è chiusa da ante scorrevoli con apertura a libro. La boiserie è formata da doghe in legno che offrono la possibilità di inserire dove si vuole elementi quali mensole e appendiabiti. Le innumerevoli combinazioni di profili e cristalli - entrambi proposti con diverse finiture e colori - e la possibilità di realizzare sistemi al millimetro permettono l’installazione della cabina armadio in qualsiasi struttura architettonica, adattandosi praticamente a ogni stile. Prezzo su preventivo. www.trep-trepiu.com
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.2 / 5, basato su 5 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!