Arredare con nuovi sistemi per contenere e separare

Luisa Bellotto
A cura di
Pubblicato il Aggiornato il 05/08/2018

Ricavare il vano lavanderia, anche in mancanza di una stanza dedicata, o sistemare la scarpiera in uno spazio insospettabile è più facile di quanto si possa pensare. Grazie a sistemi innovativi che non solo sfruttano al meglio lo spazio per contenere, ma al tempo stesso offrono soluzioni superefficaci per dividere.

Il nuovo concetto di abitare è sempre più orientato verso ambienti aperti, che hanno il grande pregio di amplificare visivamente gli spazi rendendoli fruibili e luminosi. Ma hanno anche qualche limite: in mancanza di pareti vengono meno spazi di servizio e superfici d’appoggio preziosi, dove poter sistemare armadiature e contenitori di vario genere. Per ovviare al “problema”, esistono sistemi fondati su strutture mobili e componibili che reinterpretano sia il concetto di contenere sia di separare. Si tratta di “pareti” formate da moduli verticali che si possono attrezzare e personalizzare sfruttando la loro capacità contenitiva.

Grazie a innovativi elementi funzionali e alla completa adattabilità in termini di dimensioni sono estremamente flessibili e sono in grado di arredare tutti gli ambienti della casa, dalla cucina alla camera da letto, dalla zona living agli ambienti di servizio. È possibile per esempio realizzare intere pareti che integrano i vani porta, sfruttando la profondità-struttura con ripiani, così da ricavare una sorta di libreria o di spazio espositivo, da chiudere con ante, magari a libro salvaspazio.

Con lo stesso tipo di “armadiature” è possibile anche attrezzare una piccola lavanderia, per esempio in un corridoio (deve essere ovviamente possibile allacciare la lavatrice all’impianto idrico). O realizzare una scarpiera all’ingresso di un living open space, mimetizzandola all’interno di una composizione più complessa e multifunzione. Insomma, si possono creare nuovi spazi con pareti multitasking che diventano veri sistemi di contenimento.

Questi programmi all’aspetto pratico uniscono un’estetica e un design in grado di adattarsi a diversi gusti e hanno la capacità di definire il total look della casa, di caratterizzarne solo alcune parti, o ricucire spazi poco sfruttati dando coerenza stilistica agli ambienti. 

Da un punto di vista compositivo si prestano a risolvere anche spazi difficili, per esempio quelli d’angolo, con moduli ad apertura totale che trasformano gli angoli in veri e propri guardaroba o cabine armadio. Sono anche perfetti per sfruttare i vani sottoscala.

In più prevedono tutta una serie di accessori che rendono unici gli spazi interni, che possono anche essere impreziositi con  sistemi di illuminazione a led, a basso consumo energetico, che in alcuni casi sono regolabili con apposite App da smartphone e tablet.

Clicca sulle immagini per vedere full screen il sistema Freedhome di Caccaro (www.caccaro.com)

Freedhome_modulo_funzionale_elettrodomestici

Il modulo funzionale per elettrodomestici consente di ricavare una piccola lavanderia adatta per contenere sia la lavatrice sia l’asciugatrice. Ai lati e sopra gli elettrodomestici rimane spazio per collocare una serie di ripiani utili per sistemare detersivi e accessori vari. Per chiudere il vano sono previste ante con apertura push pull a scomparsa.

Freedhome_passaggio_porta_2

Separa gli ambienti con eleganza questa composizione che include il modulo passaggio porta ad apertura totale che sfrutta al meglio gli spazi circostanti il vano.

Freedhome_modulo_scarpiera

Non solo risolve problemi di spazio con soluzioni funzionali che si adattano alle diverse necessita, il sistema Freedhome pensa anche all’ambiente. I prodotti sono infatti rifiniti con particolari vernici all’acqua, più salutari per gli ambienti domestici.