Testiera fai da te e comodini di riciclo

Risparmio assicurato con il fai da te e con il riciclo creativo. Ecco la testiera e i comodini che la nostra lettrice Piera ha realizzato per la camera della casa al mare.

Sia per spirito di riciclo, sia per volontà di risparmio, la maggior parte delle persone cerca in genere di trovare soluzioni d’uso alternative per oggetti o pezzi d’arredo che ha in casa, destinati nella migliore delle ipotesi a soffitti e cantine, nella peggiore alla discarica. La nostra lettrice Piera ha recuperato un vecchio divano e delle cassette in legno trasformandoli in letto e comodini. 

Il divano trasformabile è diventato un letto basso, sempre aperto, perfetto per la camera della casa del mare; mancava solo una testiera, che garantisse appoggio e proteggesse la parete. Piera ne ha realizzata una con struttura in polistirolo, facendola tagliare a misura, di circa 20 cm più grande rispetto alla larghezza del letto, per un miglior effetto estetico. L’ha poi rivestita con un tessuto multicolor, acquistato di dimensione abbondante rispetto alla superficie frontale, così da poterla ripiegare sul retro e fissare con spilline, facilmente smontabile per il lavaggio periodico. Meglio scegliere tessuti antimacchia e irrestringibili, anche se per la verità con una minima spesa e un impegno davvero limitato si può anche pensare di cambiare “abito” al letto, quando si è stanchi. Facile così anche seguire i colori della moda o abbinare la testiera ai diversi copriletti. Come comodini, sono state usato due cassette in legno per frutta, ridipinte con pittura bianca. Le tinte sabbia del paralume e del runner risultano in sintonia con i toni neutri del parquet e dello zoccolino, trovano un richiamo cromatico nel rigato della testiera, con un effetto d’insieme armonico.

E per finire: volete fare la parete colorata? Scegliete uno dei toni della testiera!

Comodino di Piera