Riflessi: la nuova collezione 2017. Flessibilità e bellezza per il comfort

Presentate durante la Milano Design Week, le novità di Riflessi per il soggiorno e la zona pranzo.

Innovazione, esplorazione di materiali e tecnologie, accostamenti cromatici inediti si declinano nei nuovi arredi Riflessi, presentati durante la Milano Design Week. Parola chiave: flessibilità, termine che evoca prima di tutto una forma che si adatta, si modella, si flette in modo leggero e senza forzature. Ecco allora le nuove sedute, fulcro nevralgico della nuova collezione Riflessi 2017.
 

Forme diverse, curvilinee e sinuose, geometriche e rigorose, di spirito vintage o moderne: le sedie Riflessi – progettate dai designer Stefano Sandonà e Sabrina Bettini con Riflessi Lab – rimangono una sfida affascinante, oggetto di un’attenzione particolare, all’insegna di versatilità e personalizzazione. Denominatore comune lo schienale flessibile e cinghie elastiche sulla seduta, che le rendono comode ed avvolgenti. Tutte le sedute sono realizzate con struttura in acciaio, per essere resistenti alle pressioni e all’usura, e possiedono una imbottitura indeformabile. Innovative, resistenti, visivamente leggere e sinuose.

Le possibilità di rivestimento si sono moltiplicate grazie ad una vasta gamma di materiali e colori: pelle, econabuk, tessuto, lana, velluto, raso, tutti i materiali hanno caratteristiche comuni di impermeabilità, resistenza allo sfregamento, alle macchie e all’invecchiamento

 

Clicca sulle immagini di Riflessi per vederle full screen

  • Sedia Perla di Riflessi
  • Poltroncina Carmen di Riflessi
  • Sedia Ambra di Riflessi
  • Tavolo Pegaso di Riflessi
  • Poltroncina Sofia di Riflessi
  • Madia Solaris di Riflessi

Iconica, con disegno eccentrico, la sedia Perla ha un tratto semplice ma il suo nome evoca preziosità, come fosse un gioiello. Un prezioso equilibrio di forme, un contrappunto estetico formale che coniuga la flessibilità e il comfort di schienale e seduta ad una struttura quasi in bilico ma estremamente salda e resistente. L’intrigante incrocio delle gambe posteriori si unisce ad un sinuoso schienale a goccia ed un comodo sedile soft garantisce un comfort unico e abbinato a bellezza e stile. È proposta in tanti diversi colori e materiali: tessuti, velluti, pelli ed ecopelli. Struttura in acciaio e imbottitura indeformabile. Gambe posteriori incrociate e schienale a goccia. Gambe verniciate bianco, oro rosa o grafite.

Carmen è una poltroncina con braccioli raffinata ed elegante, seduta con fasce elastiche e schienale flessibile, e struttura del telaio integrata nella scocca. Forme e volumi sono modellati per accogliere, per confortare e assecondare le forme del corpo. La struttura del telaio, integrata nella scocca, rinforza il connubio tra pulizia formale e comfort.

La sedia Ambra, con o senza braccioli in poliuretano, è realizzata in schiuma di poliuretano flessibile a freddo, e struttura interna in acciaio. Disponibile nuda o rivestita, accoglie con dolcezza, e coniuga una superficie morbidamente curva ad una seduta soft. L’utilizzo di materiali schiumati di elevata qualità tecnica e prestazionale conferiscono comfort alla silhouette sinuosa e femminile, modellata per sostenere comodamente il corpo. Gambe cromo o verniciate bianco, grafite o oro rosa. Struttura del telaio integrata nella scocca.

La sinuosa silhouette di Sofia si veste di nuove stampe, ispirate all’effetto della luce su una superficie, al contempo, concava e convessa. Il ritmo di questa grafia crea un’illusione ottica tridimensionale, rinforzata dalla combinazione di differenti metalli e colori, che rimandano a sfumature e riflessioni sofisticate e contemporanee. Tessuto in raso poliestere ignifugo in 4 versioni di stampa grafica.

 

Il tavolo Pegaso ha una struttura leggera, quasi impalpabile e sospesa, in cui gli intrecci geometrici sorreggono il piano dandogli solidità e stabilità. Un ossimoro visivo solo apparente, in realtà è la risposta alle necessità contemporanee di leggerezza, stabilità e sintesi formale. Realizzata in tondino di acciaio verniciato, la struttura è stata pensata per essere abbinata a piani in legno o in cristallo.

Sempre per il living, inteso come spazio sempre più fluido e trasversale, la nuova madia Solaris corrisponde ad un design sobrio e distintivo allo stesso tempo e si fa notare per una matericità di guizzosa suggestione visiva che cambia profondamente la percezione dell’ambiente. Ispirata ai raggi del sole, un’incisione a raggera color oro rosa si staglia sul fronte della madia dandole un’intensità davvero caratterizzante. Ancora più particolari i piedi che la sorreggono: uno in diagonale, quasi come un inchino, si raccorda con l’altro piede dritto. Mobile contenitore con superficie a vista incisa e raccordata. Ante, top e fianchi con taglio a 45 gradi. Apertura push‐pull. Disponibile in grafite RAL 7024 laccato lucido ed incisioni e piedi oro rosa. Ripiani interni in cristallo trasparente.