Orticola 2017, la mostra mercato del verde di Milano

Comincia oggi Orticola 2017, la mostra mercato del verde che animerà Milano fino a domenica. Un'occasione unica per acquistare le piante più belle e introvabili.

Da oggi fino a domenica 7 maggio, i Giardini pubblici Indro Montanelli a Milano tornano a coprirsi di piante e fiori rari, introvabili e particolari con la XXII edizione della Mostra Orticola 2017, l’eccellenza del florovivaismo italiano e non solo. Il tema di quest’anno è “Le piante italiane per il giardino italiano”. Orticola 2017 ha invitato i vivaisti a presentare le specie spontanee o quelle naturalizzate nelle varie zone del nostro Paese, perché sono quelle che si adattano meglio, necessitano di interventi manutentivi e irrigazioni meno frequenti, si sviluppano e fioriscono con più facilità.Così facendo, per chi acquista sarà possibile scegliere solo piante spontanee italiane o naturalizzate e potrà trovare quelle più adatte ai propri giardini ovunque si trovino, dalle Alpi al mare. In tal modo si tutela e si stimola non solo la nostra biodiversità vegetale, ma anche quella animale unita alla precedente da un sottile, ma robustissimo filo.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

Gli ingressi e la fontana

L’ingresso di via Manin con lo storico androne di Palazzo Dugnani è decorato da Orticola di Lombardia insieme ai Vivai Nespoli.
Quest’anno la fontana centrale è impreziosita dall’allestimento a cura del noto antiquario Alessandro Stefanini in collaborazione con Monica Lupi, eclettica antiquaria e interior designer.
L’ingresso da piazza Cavour è decorato dal paesaggista Massimo Semola in collaborazione con Il Giardino, vivaio di Massimo Perazzi presente alla mostra già da qualche anno.
Infine, come da tradizione, all’ingresso di via Palestro siamo accolti dalla scenografia realizzata dal Vivaio Fratelli Ingegnoli.

Curiosità da non perdere  

Orticola 2017 vede la presenza di oltre 160 espositori, tra cui un gran numero di vivaisti che partecipano per la prima volta. Tutti esporranno il meglio della loro produzione, tra cui piante strane o mai viste, rare o speciali.
Da segnalare Botanika, con una selezione di fiori spontanei dei nostri campi e dei nostri boschi, quindi adatti a tutti i climi e a tutte le esposizioni; la collezione di iris barbata storici e rari di Laura Buonadonna de “L’insolito giardino” e le orchidee tropicali di Giulio Celandroni.
Ritorna Gérard Weiner (Pépinière Botanique de Vaugines), vivaista francese del Luberon e “cacciatore” di piante in tutto il Mediterraneo, vincitore del Premio Orticola 2016 come riconoscimento alla sua capillare e ostinata ricerca sul territorio. Quest’anno porta un’eccezionale collezione di piante trovate tra Italia, Spagna, Francia, Marocco e Turchia e in altre zone dal clima classificato come mediterraneo, come la California e l’Arizona.
Ritorna anche Mauro Zanelli, il primo premiato dalla Giuria di Stile istituita nel 2016, che presenta specie di Cypripedium, Epipactis e Dactylorhiza, orchidee spontanee della flora italiana altrimenti introvabili altrove.
Tra le piante spontanee che troveremo dobbiamo segnalare la Paeonia mascula ssp. russoi, che il Vivaio G&G Buffa ha recuperato e coltivato: deriva da semi che sono stati raccolti nella zona di Fonni, vicino al Gennargentu, in provincia di Nuoro. Essendo protetta in natura, la specie è stata riprodotta da seme ed è in via di moltiplicazione per cui ne producono attualmente pochissimi esemplari!

Ebenus creticus fotografato da Gérard Weiner

Ebenus creticus fotografato da Gérard Weiner

L’opera d’arte nel pratone        

Inizia quest’anno una nuova e importante iniziativa: Arteorticola.
Ogni anno nel pratone centrale sarà ospitato un artista di altissimo livello nazionale e internazionale. Orticola 2017 inaugura questo nuovo progetto speciale dedicato all’arte contemporanea con l’opera “Fiore” di Velasco Vitali.
 È un’installazione site-specific per lo spazio ricavato nel cuore dei giardini pubblici, tra i due platani secolari. Un letto tessuto di fili di acciaio replica le foglie a cascata di un Cipresso del Kashmir o di un Salice Piangente: ne richiama la perfezione d’intarsio e di cesello, riflette e rifrange la luce giocando (come le foglie) con il sole e le angolazioni dei suoi raggi.

L’opera “Fiore” di Velasco Vitali

L’opera “Fiore” di Velasco Vitali

La rosa di Brera           

Venerdì 5 maggio 2017 alle ore 17 presso l’Area Corsi alla Magnolia sarà presentato il nuovo ibrido Rosa di Brera®, una varietà a cespuglio, a mazzi, dedicata alla famosa e illustre Pinacoteca milanese. La rosa, creata dal vivaio Rose Barni, da maggio sarà anche coltivata nell’Orto Botanico di Brera.
La nuova Rosa di Brera® ha portamento eretto e compatto, fogliame folto, lucido e sano, assai resistente alle malattie. I fiori, prodotti in abbondanza da maggio fino all’autunno inoltrato, presentano forma stellata e mostrano in boccio una tonalità bicolore rossa e gialla che durante l’apertura evolve in un color magenta con risvolti crema nella parte inferiore del petalo. Questa varietà si presta bene alla formazione di aiuole mono o poli-cromatiche, per conferire effetti massivi di colore, ma si accosta bene anche ad altre essenze perenni o arbustive. Lo sviluppo è di circa 80 cm in altezza e 50 cm in larghezza.

La nuova Rosa di Brera

La nuova Rosa di Brera

FuoriOrticola

Come sempre alla manifestazione fa da corollario un ricco calendario di incontri e iniziative, con i percorsi artistici del “Fuori Orticola” in collaborazione con diversi musei della città. Per scaricare il ricco programma visitate il sito www.fuoriorticola.it

I servizi a disposizione

Orticola 2017 offre alcuni servizi che possono aiutare chi acquista le piante alla mostra:   
la consegna a domicilio di fiori e piante è attiva da venerdì a domenica all’ex ingresso di via Manin;
– sempre nella zona dell’ex-ingresso verso via Manin, è disponibile il servizio carriole e carrellini. Consegnando un documento d’identità alla segreteria (vicino alla fontana), avrete in uso gratuito una carriola per il trasporto dei vostri acquisti. E, se vorrete, potrete anche acquistarla
– è disponibile anche un servizio di deposito piante, per lasciare i propri acquisti in attesa del ritiro
– per trasportare le piante all’interno della mostra e all’esterno, oppure se occorresse una mano per caricarle in auto, sono a disposizione I ragazzi e le ragazze Orticola che indossano le magliette Orticola “Terrestria Sidera Flores”.

Info, orari, biglietti, convenzioni

www.orticola.org
Da venerdì 5 a domenica 7 maggio 2017 dalle 9:30 alle 19:00 a Milano, presso i Giardini Pubblici Indro Montanelli di Via Palestro e Piazza Cavour.
Biglietto a tariffa unica di 10 euro sia alle casse che online; ingresso gratuito per bambini fino a 16 anni compiuti accompagnati.
Con il biglietto di ingresso alla mostra mercato, si potranno avere biglietti d’ingresso a prezzo ridotto nei musei convenzionati per un periodo di tempo limito. Tra i musei convenzionati: GAM, Pinacoteca di Brera, Palazzo Reale, Gallerie d’Italia, Museo Poldi Pezzoli, Museo Bagatti Valsecchi, Orto Botanico di Brera, MUBA, Triennale Design Museum.