Mostra Ritorno a Cola dell’Amatrice. Opere dalla Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno - Milano

Il nuovo progetto di regione Lombardia, a cura di Vittorio Sgarbi, è articolato in una doppia esposizione, a Palazzo Lombardia nei giorni 27 e 28 maggio (via Melchiorre Gioia 37, dalle 10 alle 21, con ingresso libero) e al Museo Bagatti Valsecchi dal 27 maggio fino al 27 agosto. L’obiettivo di questa iniziativa milanese è quello di tenere alta l'attenzione sul patrimonio artistico del centro Italia segnato dai danni del terremoto e di valorizzare le sue bellezze paesaggistiche e artistiche.  In questo senso si iscrive la campagna di raccolta fondi collegata alla mostra, inserita nell’iniziativa "Adotta un museo" di ICOM Italia, con lo scopo di restaurare un'opera ammalorata dal sisma dell'agosto 2016. Per la mostra dedicata all’artista di Amatrice sono esposte al 39° piano di Palazzo Lombardia due grandi tavole, la "Sibilla Ellespontica" e la "Sibilla Frigia" dal "Polittico dell'Esaltazione della croce" oggi custodito presso la Pinacoteca Civica di Ascoli. Dalla stessa istituzione provengono i dipinti allestiti presso il Museo Bagatti Valsecchi: due "Angeli portacroce" riferibili anch’essi allo stesso periodo del polittico ascolano, e la coppia di tavole della "Vergine addolorata" e del "San Giovanni apostolo" figure a grandezza naturale di toccante intensità emotiva. Completa la mostra un video che ripropone immagini dei recenti terremoti. Il progetto espositivo nelle due sedi è stato curato dallo Studio Lissoni Associati.

Dal 27 maggio 2017 al 27 agosto 2017
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù 5
Telefono: 02/76006132
Orari di apertura: 13-17,45. Lunedì chiuso
Costo: 9 euro; ridotto 6 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.