Mostra Mirò! Sogno e colore - Bologna

Vuole raccontare il codice artistico di Joan Mirò la mostra che con 130 opere, tra cui 100 olii bellissimi e di grande formato, ne presenta la storia che si intreccia con quella dell'isola di Maiorca dove l'artista catalano ha vissuto dal 1956 al 1983, anno della sua morte. La Fondazione Pilar i Joan Mirò, da dove provengono tutte le opere esposte, custodisce una collezione donata dall'artista e da sua moglie che conta 5000 pezzi e che conserva ancora pennelli, tavolozze e attrezzi del mestiere. Lo studio, che Miró aveva tanto desiderato, è ricostruito scenograficamente all’interno degli spazi di Palazzo Albergati a Bologna. Il percorso, cronologico e tematico allo stesso tempo, presenta la produzione degli ultimi trent’anni della vita di Miró: un periodo legato alla “sua” isola dove, negli anni Sessanta e Settanta, si dedica a temi prediletti come donne, paesaggi e uccelli accanto a paesaggi monocromi e ai lavori, quelli degli ultimi anni, fatti con le dita, stendendo il colore con i pugni mentre si cimentava nella pittura materica, spalmando gli impasti su compensato, cartone e materiali di riciclo. La mostra, che ha come curatore scientifico Pilar Baos Rodriguez, è divisa in cinque sezioni: Radici; Principali influenze artistiche di Mirò; Maiorca. Gli ambienti in cui creava; La metamorfosi plastica (1956-1981); Vocabolario di forme.

Dal 11 aprile 2017 al 17 settembre 2017
Bologna (BO)
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Palazzo Albergati, via Saragozza 28
Telefono: 051 030141; Sito: www.palazzoalbergati.com
Orari di apertura: 10-20 tutti i giorni
Costo: 14 euro; ridotto 12 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.