Mostra La passione secondo Carol Rama - Torino

La grande retrospettiva internazionale dedicata a Carol Rama (1918-2015) presenta 200 opere che abbracciano settant'anni di carriera dell'artista torinese. Negli anni Trenta e Quaranta Carol Rama inizia a inventare una grammatica visiva tutta sua, attraverso acquerelli figurativi. Nel decennio degli anni Cinquanta si associa al Movimento di Arte Concreta (MAC) per dare, secondo la sua stessa espressione, “un certo ordine” e “limitare l’eccesso di libertà”. Poco a poco l'artista si disfa delle convenzioni geometriche del MAC e inizia a sperimentare con nuovi materiali e nuove tecniche. La svolta verso l’astrazione la porta a giocare, negli anni Sessanta, con l’arte informale e lo spazialismo e a sviluppare i suoi bricolage: mappe organiche fatte di unghie, cannule, segni matematici e componenti elettrici. Alla fine degli anni Sessanta, il mondo dell’arte sia italiano sia internazionale è soprattutto attraversato dalle opere di artisti uomini e pertanto la sua ricerca rimane isolata. Negli anni Settanta, Carol Rama si ricollega alla sua biografia attraverso l’intensità dei materiali. È in quest’epoca che impiega quasi esclusivamente la gomma proveniente dai pneumatici delle biciclette, materiale che conosce bene poiché il padre aveva avuto una piccola fabbrica che tra l’altro produceva biciclette a Torino. Negli anni Ottanta riprende alcuni temi iconografici degli inizi, tornando alla figurazione. Il più importante riconoscimento a Carol Rama artista è infine arrivato nel 2003, con l’assegnazione del Leone d’Oro alla carriera della Biennale di Venezia.

Dal 12 ottobre 2016 al 5 febbraio 2017
Torino (TO)
Regione: Piemonte
Luogo: GAM, Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea, via Magenta 31
Telefono: 011/4429518
Orari di apertura: 11-19. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.