Mostra Circo Massimo, l’Area Archeologica - Roma

L'area archeologica del più grande edificio per lo spettacolo dell'antichità apre per la prima volta al pubblico. Viene così restituito alla città uno dei suoi luoghi simbolo, collegato dalla leggenda alle origini stesse di Roma. Dopo 2800 anni di avvenimenti e attraverso i suoi tesori oggi finalmente svelati, il Circo Massimo avvolgerà cittadini e turisti in una  suggestione senza tempo. Con i 600 metri di lunghezza e 140 di larghezza, nel corso dei secoli ha vissuto innumerevoli trasformazioni. Qui fin dall’età regia si sono svolte manifestazioni pubbliche di ogni genere, dalle competizioni ippiche alle rappresentazioni teatrali. In seguito l’area è divenuta luogo di passaggio dell'acqua Mariana, ha ospitato coltivazioni agricole e mulini, è divenuta proprietà privata della famiglia Frangipane, cimitero degli Ebrei per poi ospitare, a partire dal XIX secolo, gli impianti del Gazometro, magazzini, manifatture, imprese artigianali e abitazioni. Gli interventi hanno restituito una nuova leggibilità al monumento, ridefinendo la zona dell’emiciclo attraverso operazioni di restauro delle strutture, contenimento del terreno e la realizzazione di nuovi percorsi di visita. I lavori di riqualificazione ambientale e di musealizzazione dell’area sono stati condotto da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con l'Ufficio Città Storica, il contributo tecnico di Zetema Progetto Cultura e realizzati dall'Imresa Celletti Costruzioni Generali.

Dal 17 novembre 2016 al 30 marzo 2017
Roma (RM)
Regione: Lazio
Luogo: Area Archeologica Circo Massimo, ingresso da piazza di Porta Capena
Telefono: 06/0608; Sito: www.sovraintendenzaroma.it
Orari di apertura: 10-16 fino all'11/12. Dal 12/12 sabato e domenica 10-16; da martedì a venerdì su prenotazione
Costo: 4 euro; ridotto 3 euro
Note:
Apertura permanente per visitare l'area archeologica riqualificata secondo gli orari previsti.
Circo Massimo, l’Area Archeologica
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.