Mostra 350 Anni di Creatività. Gli artisti dell’Accademia di Francia a Roma, da Luigi XIV ai giorni nostri - Roma

Creata nel 1666 da Louis XIV, l’Accademia di Francia festeggia quest’anno il suo 350° anniversario con una programmazione speciale che ne ripercorre la storia e di cui questa mostra rappresenta uno degli appuntamenti più importanti. La mostra curata da Jérome Delaplanche, responsabile del dipartimento di storia dell’arte presso l’Accademia di Francia a Roma, rivela l’attività creativa degli artisti dell’Accademia di Francia a Roma durante il loro soggiorno nella Città eterna, riunendo i lavori di numerosi borsisti che hanno contribuito al prestigio dell’istituzione e dei direttori più celebri. Saranno esposte oltre cento opere realizzate dal 1666 a oggi da artisti quali Fragonard, David, Ingres, Berlioz, Garnier, Carpeaux, Debussy e Balthus. In origine, i borsisti – pittori, scultori e architetti – venivano a Roma per realizzare copie dei capolavori presenti in Italia e perfezionare così la loro pratica artistica. Queste copie erano poi mandate in Francia per essere valutate e, nel tempo, andarono ad abbellire le residenze reali, principalmente Versailles. La formazione degli artisti, guidata dal direttore, era organizzata intorno alla frequentazione di luoghi storici e allo studio dei grandi artisti italiani come Bernini e Piranesi. Il percorso espositivo riunisce dipinti, disegni, sculture, incisioni, partiture e documenti d’archivio che testimoniano la varietà della creazione artistica.

Dal 14 ottobre 2016 al 15 gennaio 2017
Roma (RM)
Regione: Lazio
Luogo: Accademia di Francia a Roma - Villa Medici, viale Trinità dei Monti 1
Telefono: 06/67611; Sito: www.villamedici.it
Orari di apertura: 10-19. Lunedì chiuso
Costo: 12 euro; ridotto 6 euro. Ingresso libero per la mostra tutti i giovedì dalle 17.00 alle 19.00
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.