Mobili per esterno in legno

Bella stagione, belle giornate all'aperto. Seguiteci nei diversi appuntamenti che seguiranno sui mobili per esterno. Oggi vi proponiamo qualche soluzione in legno. Arredi, ma non solo.

Arredi Set Porto di Leroy Merlin

Come orientarsi nella scelta dei mobili per esterno?Per allestire balconi, terrazzi e giardini, fra le tante proposte d’arredo, le variabili da considerare sono tante: spazio disponibile, tempo che si trascorre all’aria aperta, tipo di clima. Senza dimenticare le caratteristiche dei diversi materiali, che incidono sulla forma e sulla funzionalità. Mobili, complementi e accessori per l’outdoor sono sempre più sintesi di design e tecnologia: per vivere le nostre oasi di relax ad alto tasso di comfort.

Materiali dei mobili per esterno 

In legno: i mobili per esterno in legno sono solidi, compatti e con linee squadrate; trasmettono un senso di calore e accoglienza. Sono disponibili anche in versione pieghevole, salvaspazio. Per conservarli al meglio, periodicamente richiedono trattamenti mirati.

In metallo: superessenziali e rigorosi in alluminio e acciaio, cambiano stile, in ferro battuto, per soddisfare un gusto più classico e romantico. Anche di dimensioni contenute, possono essere pieghevoli e impilabili. 

In fibre naturali: i mobili per esterno in tinte neutre, evocano lo stile coloniale. Richiedono spazio intorno per essere valorizzati e anche se sono pensati per gli esterni, stanno altrettanto bene all’interno delle abitazioni.

In materiali sintetici: sono maneggevoli e hanno il grande vantaggio di richiedere poca manutenzione. Con superficie liscia, lavorata o traforata, sono versatili e si prestano a progetti come quelli in versione gonfiabile.

Cominciamo parlando dei mobili per esterni in legno…

Materiale “vivo”, il legno cambia aspetto se esposto agli agenti atmosferici, e questo è il suo bello. Per realizzare i mobili si impiega perlopiù il massello, la parte più interna e resistente del tronco. L’effetto naturale si conserva con semplici oli e cere. 

Tre essenze al top

Per la realizzazione dei mobili da esterno il primato spetta al teak, specie che meglio risponde alle necessità dell’esposizione outdoor. È molto durevole (oltre i 10 anni), particolarmente resistente alle muffe, all’attacco di insetti e alle intemperie. Infatti può essere lasciato all’aperto in qualsiasi stagione e condizione climatica. Si presenta inizialmente con una tonalità media, calda e leggermente giallastra che, nel tempo, tende a ingrigire. È impregnato di resine oleose che contribuiscono a mantenere inalterate negli anni le caratteristiche originarie, limitando al massimo la manutenzione. Da queste resine si ricava un olio perfetto per “rinverdire ” saltuariamente la superficie.

Anche il pino trova largo impiego perché è particolarmente facile da lavorare e incollare. Ricco di resine, ha però una durabilità media e richiede finiture superficiali per aumentarne le prestazioni in esterno. Di colore bianco-giallo, può assumere altre tonalità con l’uso di impregnanti.

La robinia (o pseudoacacia, da non confondere con l’acacia) ha tonalità che sfumano dal giallo al verdastro ed è connotata da alta resistenza e buona durabilità all’aperto.

Il logo FSC (forest Stewardship Council – Consiglio per la gestione Forestale Sostenibile) garantisce la provenienza del legno da foreste gestite in modo corretto e responsabile, secondo rigorosi standard ambientali.

Unire più funzioni

Anche per l’esterno esistono soluzioni che, per motivi differenti, si possono considerare salvaspazio: dai modelli pieghevoli e impilabili alle proposte  componibili e multifunzione. Come i sistemi di sedute modulari da attrezzare in modo diverso a seconda delle necessità: a partire da basamenti portanti in legno, in più misure, e da cuscinature multiformi si possono ottenere composizioni diverse (come nella foto): lo spazio libero a lato della seduta funziona come piano d’appoggio, ma basta aggiungere un cuscino per avere un posto in più. Lo stesso bracciolo, rigido e piatto, si può sfruttare come appoggio condiviso da due persone.

Imbottiture e tessuti
Anche se è utile mettere al riparo cuscini e complementi tessili (di sera o in caso di pioggia), esistono materiali che ovviano a questo problema . Nel caso dell’imbottitura, è indicata la gomma poliuretanica drenante a densità differenziata per un maggiore comfort nell’appoggio; mentre per il rivestimento esterno sono consigliati tessuti tecnici, 100% poliestere, trattati con olio idrorepellente, per opporre resistenza al passaggio dell’acqua. Meglio sfoderabili per maggiore praticità. 

Manutenzione dei mobili per esterno in legno

La regola principale è sempre quella di seguire le indicazioni riportate dal produttore. In generale, però, per togliere la patina grigia che, nel tempo, può velare teak e robinia si può spazzolare la superficie con acqua e sapone neutro. In caso di macchie forti, è possibile passare della carta vetrata finissima o della lana d’acciaio e poi, sul supporto asciutto, applicare uno strato sottile di olio di teak che protegge e ravviva la tinta, anche sulla superficie grezza. Sui mobili in pino è consigliabile stendere una mano di impregnante, trasparente o colorato, almeno una volta all’anno, levigando preventivamente il supporto per far penetrare meglio il prodotto.

 Clicca per vedere full screen le immagini

 

Il tavolo Dolomiti (di Pircher) in vendita da Onlywood pieghevole e dotato di foro centrale è in pino massello di alta qualità, certificato Fsc; con finitura old pine, misura L 140 x P 80 x H 73 cm e costa 168 euro. www.pircher.eu

Il tavolo Dolomiti (di Pircher) in vendita da Onlywood pieghevole e dotato di foro centrale è in pino massello di alta qualità, certificato Fsc; con finitura old pine, misura L 140 x P 80 x H 73 cm e costa 168 euro. www.pircher.eu

Il lettino Knit di Ethimo in teak ha lo schienale regolabile rivestito in corda di tessuto sintetico intrecciata; dotato di ruote posteriori, misura L 215 x P 95 x H 72 cm e costa 1.500 euro. www.ethimo.it

Il lettino Knit di Ethimo in teak ha lo schienale regolabile rivestito in corda di tessuto sintetico intrecciata; dotato di ruote posteriori, misura L 215 x P 95 x H 72 cm e costa 1.500 euro. www.ethimo.it

Si può posare su qualsiasi tipo di superficie il rivestimento a quadrotti di Original Legno in pino massello; un elemento, spesso 4 cm, misura L 60 x L 60 cm e costa 14 euro. www.original-legno.it

Si può posare su qualsiasi tipo di superficie il rivestimento a quadrotti di Original Legno in pino massello; un elemento, spesso 4 cm, misura L 60 x L 60 cm e costa 14 euro. www.original-legno.it

In legno massello di teak, la doccia per esterni de Il Giardino di Legno è completa di base, piantana con retrostante tubo di alimentazione acqua, rubinetto e doccione. Facile da montare, misura L 80 x L 80 x H 210 cm e in versione base costa 865 euro. www.ilgiardinodilegno.it

In legno massello di teak, la doccia per esterni de Il Giardino di Legno è completa di base, piantana con retrostante tubo di alimentazione acqua, rubinetto e doccione. Facile da montare, misura L 80 x L 80 x H 210 cm e in versione base costa 865 euro. www.ilgiardinodilegno.it

Il grigliato Mistral di Pircher, adatto per creare quinte divisorie, è in legno di abete verniciato con impregnante in rovere; un pannello nella misura di cm 118,5 x H 178 costa 276 euro. www.pircher.eu

Il grigliato Mistral di Pircher, adatto per creare quinte divisorie, è in legno di abete verniciato con impregnante in rovere; un pannello nella misura di cm 118,5 x H 178 costa 276 euro. www.pircher.eu

Il set Porto di Leroy Merlin è in acacia. È composto da tavolo alto quadrato 55 x 55/55 cm con piano in legno e 2 sedie. Prezzo 60 euro. www.leroymerlin.it

Il set Porto di Leroy Merlin è in acacia. È composto da tavolo alto quadrato 55 x 55/55 cm con piano in legno e 2 sedie. Prezzo 60 euro. www.leroymerlin.it

Pieghevole e reclinabile, la sdraio Cosette di Unopiù è in teak con seduta in tessuto sintetico tecnico; misura L 66 x P 108 x H 89 cm. Prezzo con tettuccio 950 euro; senza 750 euro. www.unopiu.it

Pieghevole e reclinabile, la sdraio Cosette di Unopiù è in teak con seduta in tessuto sintetico tecnico; misura L 66 x P 108 x H 89 cm. Prezzo con tettuccio 950 euro; senza 750 euro. www.unopiu.it

Il sistema di sedute componibile Barcode di Varaschin ha struttura portante in teak massello, cuscini in schiuma poliuretanica drenante e tessuto in poliestere; questa versione misura L 220 x P 110 x H 67 cm e in versione base costa 3.336 euro.  www.varaschin.it

Il sistema di sedute componibile Barcode di Varaschin ha struttura portante in teak massello, cuscini in schiuma poliuretanica drenante e tessuto in poliestere; questa versione misura L 220 x P 110 x H 67 cm e in versione base costa 3.336 euro.  www.varaschin.it