Mansarda tutta legno: nuova vita per la casa di montagna

Una casa sottotetto su due livelli, nel centro storico di un paese di montagna, è stata ristrutturata nel massimo rispetto della tradizione.

I proprietari di questo appartamento di 115 metri quadrati suddivisi tra due livelli, situato nel centro storico di Cortina d’Ampezzo, desideravano attualizzare questi spazi ormai datati senza ricorrere a interventi troppo invasivi e nel pieno rispetto dell’esistente. L’abitazione è stata quindi accuratamente ristrutturata mantenendo intatta la struttura originale. Dopo il rinforzo delle murature portanti, le travi in legno di abete sono state spazzolate e tinteggiate per restituire loro l’antico splendore. Anche il pavimento in legno di larice antico ha subito numerosi trattamenti ed è stato mantenuto in tutte le stanze, ad eccezione di due dei tre bagni. L’intervento più incisivo ha riguardato la cucina, ricavata ex novo all’interno dell’ampio soggiorno. Si tratta di un locale a pianta rettangolare attrezzato per la preparazione dei pasti, con un angolo snack per la prima colazione. La zona pranzo, risolta con panca e sedie secondo il tipico stile ampezzano, si trova nel living. Il soppalco, già esistente, è stato adibito a zona relax e di servizio, mentre la scala di collegamento è stata ristrutturata.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

 

Pianta del primo livello

 

Pgenerale

 

1 Ingresso 2 Soggiorno 3 Cucina 4 Bagno ragazzi 5 Bagno padronale 6 Camera matrimoniale 7 e 8 Camera ragazzi

 

Pianta del soppalco

P.GENsopp

9 Salottino 10 Ripostiglio 11 Bagno di servizio 
 8-vista-soppalco_c6k6843-∏-D-G-Bandion
  •  Il living, visto dal soppalco, appare come uno spazio ordinato. I tappeti evidenziano aree funzionali diverse: da un lato l’angolo pranzo, dall’altro la zona conversazione con i divani disposti a “elle”. In un angolo un po’ appartato, una stube autentica del 1700 circondata da un panca che ne segue tutto il perimetro crea un’ulteriore oasi di relax in stile tipicamente montano.

1-soggiorno-_C6K6866-∏-D-G-Bandion

  • Il soggiorno riceve luce da un’apertura a taglio orizzontale, collocata in corrispondenza della zona pranzo. La presenza di piccole finestre, tipica delle abitazioni montane tradizionali, è dovuta all’esigenza di contenere al massimo le dispersioni termiche. Pochi pezzi selezionati delimitano le aree funzionali del living: la zona pranzo e l’angolo conversazione occupano i due lati opposti della stanza. Una serie di mensole e un mobile intarsiato completano l’arredo. • Divani: su misura (Lacedelli di Cortina d’Ampezzo)
2-soggiorno-con-soppalco_C6K6884-∏-D-G-Bandion
  • L’angolo pranzo è risolto in tipico stile ampezzano: una panca angolare e alcune sedie con schienale intagliato collocate intorno a un tavolo. L’assenza delle finestre ad altezza sguardo è compensata dalla presenza di un quadro in cui la veduta panoramica montana crea profondità e spezza la monocromia delle boiserie in legno. • Quadro: Roberto Bianchi 

3-cucina-_C6K6941-∏-D-G-Bandion

  • La cucina, anch’essa mansardata, è stata ricavata ex novo in un angolo del living. Basi e pensili sono stati realizzati su misura in modo da sfruttare perfettamente lo spazio disponibile. Nella parte più bassa del soffitto i pensili lasciano posto a mensole sagomate. Nella parte finale della cucina, il top in marmo botticino lucidato e trattato si trasforma in un utile piano snack.

4-camera-padronale_C6K7045-∏-D-G-Bandion

  • Nella camera matrimoniale una coppia di comodini gemelli è stata accostata a formare una panca ai piedi del letto. L’arredo è ridotto all’essenziale: il letto, un semplice modello a sommier, occupa il centro della stanza e la boiserie in legno originale sostituisce la testata. Una armadiatura in legno su misura segue l’andamento inclinato della falda del tetto; un secondo armadio antico in legno dipinto è collocato a destra della porta, in corrispondenza della parte più alta del tetto. 

5-camera-ragazzi_C6K7105-∏-D-G-Bandion

  • Le stanze dei ragazzi sono collocate una vicina all’altra. Gli arredi, tutti su misura, sono disposti in modo speculare: nella parte bassa della falda i letti, mentre gli armadi occupano la zona all’ingresso. Gli scrittoi a ribalta forniscono un utile piano d’appoggio per leggere o lavorare al computer. In tutta la casa, i radiatori presenti sono schermati da griglie in legno realizzate su disegno. 

6-bagno-padronale-_C6K7055-∏-D-G-Bandion

  •  La pavimentazione in legno di larice antico presente in tutta la casa è stata mantenuta anche in bagno. Pareti e soffitti in abete trattato avvolgono l’intero ambiente, per un risultato di assoluto comfort. La stanza è una delle poche a ricevere luce naturale, grazie alla presenza di una finestra sopra la vasca. L’illuminazione artificiale è affidata a una serie di faretti sopra la zona del lavabo e sopra lo specchio incassato a filo nella boiserie. Una parete fissa vetrata consente di utilizzare all’occorrenza la vasca come doccia.

7-salottino_C6K7122-∏-D-G-Bandion

  • Il soppalco, in tutto circa 25 metri quadrati, è stato adibito a zona relax/hobby; una balaustra ne consente l’affaccio sul living. Pochi gli arredi che quasi si mimetizzano rispetto al contesto, per non occupare visivamente spazio: un divano, una scrivania, qualche mensola ricavata nel rivestimento a parete. Completano gli spazi in quota un ripostiglio e un bagno di servizio che funge da lavanderia.

 

Progetto: arch. Ambra Piccin, via della Stazione 10, Cortina d’Ampezzo (Bl), www.ambrapiccin.it
Foto: Diego Gaspari Bandion