Bollette luce: in vigore la Tutela Simile. Cos’è e come funziona

Particolare tipologia di contratto di fornitura di energia elettrica, che ha durata di 12 mesi, non rinnovabile, promette di far risparmiare fino al 20% sulle bollette di casa: ecco la Tutela Simile.

Da quest’anno è in vigore una nuova tariffa per la fornitura dell’energia elettrica che prende il nome di “Tutela Simile” e permette di far risparmiare anche il 20% sulle bollette di casa. Vediamo nei dettagli di cosa si tratta. 

Dal 2007 i consumatori domestici e le piccole imprese possono scegliere liberamente il proprio fornitore di energia elettrica e fino a oggi il 64% degli italiani ha preferito le tariffe protette. Ma il ddl sulla concorrenza ha stabilito che le tariffe di luce e gas vengano totalmente liberalizzate dal 1° luglio 2018. Per facilitare questo processo l’AEEG, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha istituito, a partire dal 1° gennaio 2017, la Tutela SIMILE al fine proprio di accompagnare il consumatore verso il mercato libero e guidarlo nella scelta di una offerta semplice.

Cos’è

La Tutela Simile è una particolare tipologia di contratto di fornitura di energia elettrica che ha durata di 12 mesi non rinnovabile. Tale contratto, pur basandosi sul mercato libero, è composto da condizioni contrattuali definite dall’AEEG, obbligatorie ed omogenee per tutti i venditori. Le condizioni economiche sono analoghe a quelle del servizio di Maggior Tutela, ma in più chi effettua il passaggio alla Tutela simile vedrà applicato nella prima bolletta un bonus una tantum, diverso da fornitore a fornitore, a seconda della compagnia, da 10 a 115 euro.

Chi può aderire

Possono aderire volontariamente alla Tutela Simile, i clienti domestici e non domestici già serviti in Maggior Tutela e quelli aventi diritto alla Maggior Tutela nel caso di nuove attivazioni o volture. 

Ne hanno quindi diritto famiglie e piccole imprese che ancora non hanno scelto un fornitore del Mercato libero oppure che hanno necessità di una nuova utenza richiedendo una voltura (nel caso di contatore attivo) o una nuova attivazione (contatore non attivo). 

Come funziona

Il contratto di Tutela Simile è un contratto web, che può essere stipulato con una delle  compagnie fornitrici di energia elettrica registrate sul sito www.portaletutelasimile.it. Sul portale il cliente può scegliere in modo facile tra un numero limitato di offerte commerciali, semplici e standard, ordinate in funzione del valore del bonus una tantum offerto dai venditori. Aderendo ad una delle offerte, il cliente riceve un Codice di Prenotazione che gli riserva per 15 giorni la possibilità di concludere il contratto col venditore prescelto. Ferma restando la facoltà di ripensamento, il cliente valuta la documentazione contrattuale e viene reindirizzato automaticamente al sito del fornitore della Tutela Simile per l’adesione

Durata e scadenza

Il cliente può aderire alla Tutela Simile dal 1° gennaio 2017 fino al 30 giugno 2018 e il contratto avrà una durata massima di 12 mesi. Cosa succede alla scadenza del contratto di Tutela SIMILE?

Il cliente ha diverse possibilità:

  • può decidere di aderire ad un’offerta di mercato libero con lo stesso fornitore;
  • può decidere di aderire ad un’offerta di mercato libero con un altro venditore; 
  • può decidere di richiedere all’esercente la Maggior Tutela l’attivazione del servizio.