Begonia tuberhybrida, Begonia tuberosa

Una pianta resistente e sempre apprezzata, per chi ama i fiori dal sapore antico.

begonia-tuberosaFamiglia: Begoniaceae

Al genere Begonia appartengono oltre 900 specie e migliaia di ibridi di piante annuali, perenni, arbustive o rampicanti. Vengono divise in quattro gruppi: le begonie bulbose, tuberose, rizomatose e a radici fascicolate.
Le begonie provviste di tubero con l’arrivo dell’inverno perdono il fogliame e nella primavera successiva torneranno a vegetare. Il portamento può essere eretto ma anche pendulo, con fusti quasi succulenti e poco ramificati. Piante dal sapore antico hanno sempre un buon numero di estimatori.
Foglie: sono appuntite, lucide di colore verde vivo o scuro, a seconda della varietà, prive di seccume ai bordi. Il gran numero di varietà si distingue non soltanto per i fiori, ma anche per le foglie diverse per forma, dimensione e colore.
Fiori: solitamente sono doppi e raccolti in piccoli grappoli composti da due piccoli fiori femminili e un vistoso fiore maschile. Il fiore maschile è grande come una rosa.
Come scegliere: Si deve presentare compatta e con i ramificazioni ben distribuite.
Il tubero presenta un incavo nella parte superiore che così è possibile distinguere al momento di porlo nel terreno.

Manutenzione

Per esaltare la fioritura e ottenere fiori di grandi dimensioni ridurre le ramificazioni mantenendo un solo fusto con alcuni getti laterali.

Luce Desidera una luminosità intensa ma non diretta.
Acqua Non tollera ristagni idrici, ma durante l’estate va irrigata ogni giorno, soprattutto se coltivata in vaso. Quando la temperatura scende sotto i 16°C sospendere le irrigazioni.
I tuberi dormienti andranno bagnati all’inizio della primavera lasciando asciugare il terreno fra due interventi successivi.
Terreno Richiede un substrato leggero, meglio se un poco acido, abbastanza fertile. Per tuberi divisi o nuove piantine mescolare sabbia e torba nella stessa quantità.
Clima e
temperatura
Quasi ovunque va coltivata in vaso e posta in ricoveri non riscaldati duranti l’inverno. Solo nelle regioni calde e tropicali può svernare all’aperto. I tuberi vanno conservati in luogo asciutto, per prevenire i marciumi, e fresco, intorno ai 12°C.
Concime Una volta il mese distribuire un fertilizzante liquido specifico per pianta da fiore.
Riproduzione I tuberi possono essere divisi in due parti uguali purché dotate ognuna di radici e getti. Si taglia con un coltello affilato, spolverare le superfici di taglio con zolfo e porre nel terreno fino ad interrare una metà del nuovo tubero.
Prezzo: 4 € in vaso di 14 cm di diametro

Foto di Alessandro Mesini