ADI Ceramics Design Award: i vincitori

ADI Ceramics Design Award premia i vincitori della terza edizione. Ecco i prodotti considerati dalla giuria come i più innovativi del comparto ceramico italiano.

Uno dei vincitori di ADI Ceramics Design Award

ADI Ceramics Design Award, concorso giunto alla sua terza edizione, a Cersaie 2016 ha premiato ieri – nella cornice “marittima” della mostra Cer-Sail – i prodotti più innovativi del comparto ceramico italiano: i giurati, in appena poco più di un giorno di lavoro non-stop, hanno studiato e analizzato i prodotti esposti a Cersaie 2016, per selezionare i più meritevoli per originalità, tecnologia e innovazione.

Ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento del concorso, nato in collaborazione con ADI (Associazione per il Disegno Industriale) nell’ambito delle attività culturali del programma ‘costruire abitare pensare’, per quanto riguarda il settore di rivestimenti e pavimentazione, sono state le aziende Ornamenta, grazie al prodotto “Oplus” realizzato in collaborazione con Alessio Zanzarella; Piemme, con il suo “Bits&Pieces”, dal design di Gordon Guillaumier; Viva by Emilceramica, che ha colpito i giudici grazie alla superficie “L’H”, disegnata da Giancarlo Macchioni.

A emergere nel settore dell’arredobagno invece sono stati la Bertocci Bathroom Accessories e il suo prodotto “Fly”, dal design di Menghello, Paolello Associati; il Gruppo Tre S, premiato per il concept funzionale e innovativo dei due prodotti, piatto e doccia, “Muse / Scuretto”, su design di Marc Sadler; e l’azienda Verum Italy, che con Adriano Design ha ideato “Due Acca”, un rubinetto sanitario interpretato in modo del tutto originale.

Menzione d’onore è andata poi alla collezione di lavabi “Sharp” di Simas, per l’utilizzo inconsueto della vetrochina nel design di Simone Anzellini.

Clicca sulle immagini del rubinetto Dueacca, uno dei più originali prodotti tra i premiati da ADI Ceramics Design Award

  • La premiazione di Dueacca

DUEACCA by Verum Italy | Adriano Design, rubinetto indoor & outdoor. È un cubo di soli 50 mm, in una lega di ottone, che definisce l’innovazione e la modularità di questo sistema, declinato in più soluzioni per rispondere in modo flessibile alle diverse esigenze di erogazione dell’acqua.
Due miscelatori a joystick da outdoor (nelle foto) e uno da indoor, la cui modularità viene raggiunta applicando una varietà di accessori al corpo centrale: modificando e combinando la tipologia di connettori input e output si ottiene la configurazione desiderata, angolare o lineare, da lavabo o da doccia, oppure la funzione di semplice miscelatore.